TuttoCampania — 05 ottobre 2014

spaccanapoliGara UISP di km 10. Percorso cittadino, asfaltato ma con lunghi tratti in basalto e interamente chiuso al traffico, difficile da interpretare per i continui cambi altimetrici.

Stamane alle 9,00 in punto, poco meno di 200 atleti hanno preso il via in una stupenda location, unica al mondo, Napoli. La partenza è stata data nella maestosa piazza del Plebiscito e, subito dopo il via, gli atleti si sono incanalati nella città storica passando per piazza Municipio, piazza del Gesù, incuneandosi nei meravigliosi Decumani per poi raggiungere il Museo, percorrere via Pessina, attraversare piazza Dante e via Toledo, per poi ritornare a piazza Trieste e Trento, ripassare trionfalmente per piazza del Plebiscito, seguiti dall’applauso del pubblico presente, per tuffarsi infine in via Caracciolo dove li attendeva l’esplosione dei colori del mitico Golfo d Napoli. Questa è una gioia che pochi atleti possono vivere, godersi Napoli senza un’ombra di traffico.

Tutto ciò va a merito degli uomini della Polizia Municipale di Napoli e della Polizia Stradale, con l’aiuto dei tantissimi volontari.

Passando alla gara, dopo la partenza, Fiorillo, imprimendo un ritmo sostenuto, prendeva un lieve margine di vantaggio sulla coppia Forino/Falanga.

Al 5° km Fiorillo manteneva ancora 15” sui due inseguitori.

A seguire Recanati, Pappalardo, Mazzocco, Pantini e Cannavacciuolo.

Nella gara in rosa Martina Fierro aveva un vantaggio di circa 30” su Rita Russo e Carrano Marilisa. Ma passando all’epilogo della gara questa XXXI edizione della “Spaccanapoli” se la aggiudica Fiorillo Massimiliano (Isaura Valle dell’Irno) col tempo di 33,47, seconda piazza per Forino Salvatore (La Corsa) col tempo di 34,49, terza piazza per Falanga Pino (Amatori Vesuvio) col tempo di 35,10.

La gara femminile veniva vinta da Fierro Martina (Amat. Atl. Napoli) col tempo di 41,18, seconda piazza per Rita Russo (Amat. Atl. Napoli) col tempo di 43,02, terza piazza per Carrano Marilisa (Amat. Vesuvio) col tempo di 44,36.

A seguire Galano Martignetti, Flagiello.

Prima di chiudere l’articolo, anche se non è mia consuetudine, invito gli organizzatori ad una riflessone, essere più attenti nella pianificazione dell’evento futuro, per evitare che questa splendida e longeva kermesse scompaia completamente, visto il minimo storico di partecipanti toccato oggi.

Napoli e la “Spaccanapoli” meritano di tornare ai vecchi fasti.

aldo cavuoto

Da Napoli per Podistidoc Aldo Cavuoto.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>