slide TuttoCampania — 29 novembre 2016

Napoli. Pompei 2015Da sempre una delle gare più sentite ed emozionanti.

La Napoli /Pompei è una classica che racchiude in sé un fascino unico e speciale.

Un tracciato sicuramente atipico: molto duro per i continui cambi di pendenza e di direzione, per la presenza di basalto e sampietrini e una lunghezza ibrida di 28 Km.

Attraversa tanti comuni dalla morfologia molto diversa,lungo i quali tanto cambia e moltiplica l’impegno e il sacrificio degli atleti in quello che sempre di più somiglia ad un vero e proprio pellegrinaggio. Molti infatti sono gli atleti che vivono questa giornata, al di là del momento atletico e agonistico, quasi come un omaggio alla Madonna di Pompei.

Una fatica e un impegno offerti con estremo amore e devozione. E con tale spirito stoico si sopportano anche gli invitabili disagi legati all’attraversamento dei tanti comuni che racchiudono difficoltà e problematiche diverse.

Un magnifico sole riscalda Piazza Plebiscito fin dalle prime ore del mattino e accoglie i quasi 300 iscritti in uno scenario mozzafiato, che racchiude in una manciata di metri quadratitanta storia e le incantevoli bellezze del Golfo di Napoli.

Alle 8,30 in punto prende il via questa stupenda gara e Napoli si riempie di vita al ritmo dello scalpitante galopparedegli atleti. 300 cuori pulsanti ognuno con una propria speranza, un proprio obiettivo, provenienti da diverse società, diversi paesi, ma uniti da un’unica passione: la corsa.

Tanti i km, forse troppi da percorrere, se si pensa alla morfologia del territorio e le difficoltà logistiche da superare, ma la voglia c’è ed è il cuore a correre e unito a testa e gambe porta tutti a Pompei.

Lasciata Piazza Plebiscito si costeggia il Porto per poi raggiungere San Giovanni a Teduccio e attraversare i vari comuni: Portici, Ercolano, Torre de Greco e Torre Annunziata, per poi raggiungere piazza Bartolo Longo a Pompei.

La mia Napoli/Pompei è stata, se possibile, ancor più emozionante, in quanto, seguendola in moto per accompagnare Salvatore, l’operatore di Telecapri sport per le riprese di “Runners e non solo”, ho potuto cogliere in tempo reale tutte le emozioni vissute dai podisti lungo tutta la cavalcata.

Poi correre all’arrivo per beccare la gioia dei vincitori e… man mano la soddisfazione e la commozione di tutti quelli che, chi più, chi meno, hanno sofferto e stretto i denti fino alla fine.

Per tutti comunque tagliare il traguardo al cospetto del grande Santuario rappresenta un’emozione indescrivibile. Voglio raccontare anche la commozione di una grande, che da sempre è stata protagonista di questa gara, ed anche oggi con sofferenza e spirito stoico l’ha chiusa con dignità perché l’ha vissuta col cuore: Annamaria Vanacore!

La cerimonia protocollare conclude in bellezza una magnifica giornata di sport e amicizia.

TarikMarhnaoui,Youssef Aich,Giuseppe Soprano Il podio.

Quarto e quintoAbderrafii,AbdelkebirRoqti.

MeriyemLaaraichi,HananeJanat, Bruna Santelia.

Carmela Febbraio, Annamaria Vanacore. Un ringraziamento speciale agli amici del Movimento Sportivo Bartolo Longo con in testa il Presidente Acanfora Giuseppe, per l’impegno e la passione con cui ogni anno organizzano questo splendido evento.

marilisa carrano

 

 

 

 

 

Marilisa Carrano per Podistidoc.

 

 

 

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>