TuttoCampania — 21 ottobre 2013

correreGara FIDAL di km 21 valida come Campionato Regionale Master e di Società.

Percorso cittadino di km 10,500 disegnato sullo splendido lungomare di Salerno,interamente asfaltato,chiuso al traffico e     monitorato dalla Polizia urbana.

Giornata sublime per il clima mite e per lo straordinario spettacolo offerto dal golfo e dalle caratteristiche vie della città salernitana. Ecco il colpo d’occhio che si presentava ai 600 atleti iscritti a questa kermesse.

Un’altra nota di rilievo era la presenza in massa dei cittadini che, con il loro sostegno, hanno fatto sì che tutti gli atleti, dal primo all’ultimo, si sentissero protagonisti.

Dopo la partenza, al passaggio del 6° km, la gara già aveva i suoi protagonisti. In quella maschile con la coppia Signorelli /Barretta che hanno monopolizzato, dall’alto della loro classe, la manifestazione. Ad una quindicina di secondi Ruocco e Prisco D’Arco. Nella gara in rosa era presente l’olimpionica Soumiya Labani che già dal 6°km era 6° assoluta. Questo la dice lunga sul valore e sulla classe di quest’atleta.

Al passaggio del 10°km Signorelli e Barretta procedevano appaiati con un vantaggio che andava man mano aumentando sul resto del gruppo, capitanato da Prisco D’Arco.

 Nella gara femminile netta è la supremazia di Labami, seguita a debita distanza da Fransese Concetta e Consuelo Ferragine.

Ormai la gara era un carosello di colori che vedeva il passaggio continuo degli atleti sui due vialoni paralleli. Tutto questo veniva minato in taluni momenti dalla presenza massiccia di ciclisti di qualsiasi livello ed età che mettevano in difficoltà gli atleti che dovevano evitarli perdendo così ritmo e lucidità.

Ma passando all’epilogo della gara, la XIX Edizione della “Strasalerno” veniva vinta meritatamente da Antonello Barretta (Liberi insieme) che, con un poderoso sprint piazzato agli ultimi 300 metri, aveva la meglio su un bravo e mai domo Enrico Signorelli (Amat. Vesuvio) che si doveva accontentare del secondo posto, che però si aggiudicava il titolo di campione regionale. La terza piazza andava a Prisco D’Arco (Isaura valle dell’Irno).

La gara femminile veniva dominata e vinta dall’olimpionica Soumiya Labani (Alteratletica Locorotondo) seguita da un’ottima Fransese Concetta (Enterprise sport & service) e la brava Consuelo Ferragine (Atl. Virgiliano).

Ottima l’organizzazione e un plauso speciale al comune con in testa il Sindaco De Luca per la massiccia presenza delle forze dell’ordine che hanno garantito la sicurezza degli atleti.

aldo cavuoto

Da Salerno per Podistidoc Aldo Cavuoto

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>