Anteprima HOME PAGE — 13 settembre 2012

Si alza il sipario sull’undicesima edizione di Unicredit Run tune Up. La “Mezza maratona di Bologna”, organizzata da Celeste Group e ASD Ghinelli e in programma domenica 16 settembre, è stata presentata questa mattina in Sala Savonuzzi di Palazzo d’Accursio, alla presenza del Sindaco di Bologna, Virginio Merola. “Ringrazio gli organizzatori di una manifestazione che continua a crescere”, ha detto il primo cittadino, “perché ci fa conoscere nel mondo. E’ un’idea che fa bene alla salute e alla promozione della città”.
“Siamo qui ancora una volta, tutti insieme” dice Luca Lorenzi, Responsabile di Territorio Centro Nord UniCredit, “per una manifestazione che attraversa e abbraccia la città e che lega insieme sport e cultura, con un filo robusto fatto di impegno, lealtà, correttezza, determinazione e sicurezza. Valori forti che contraddistinguono un team vincente e che costituiscono anche i tratti distintivi di UniCredit. Ecco perché da sette anni contribuiamo con entusiasmo alla realizzazione della Mezza Maratona di Bologna”.
Stefano Soverini, presidente di Celeste Group e anima della kermesse, ha evidenziato come la Unicredit Run Tune Up sia una realtà “in controtendenza, capace di crescere in un momento difficile come questo. Abbiamo 2000 persone al via, ed è il record della corsa. In tanti arriveranno da oltreconfine, qualcuno addirittura dall’Australia. Ci sono ben 350 atlete nella gara femminile. E il 20% dei partecipanti è al debutto su una distanza impegnativa come la maratonina. Un bel segnale: significa che non siamo autocelebrativi, ma facciamo promozione sportiva”.
E’ pronto anche Gianni Morandi, tra i fondatori di Unicredit Run Tune Up e da sempre testimonial della “mezza” bolognese: “Nel 2002, quando partimmo, non immaginavo che saremmo arrivati a questi numeri: 2000 persone di corsa nel cuore della città. Dietro c’è un lavoro intenso, gratuito, appassionato. Io mi sto preparando bene, questa volta. Ho un po’ di febbre, ma non mi fermerà di sicuro: domenica sarò in prima fila”.
“Siamo legati a questa manifestazione”, spiega l’ad di Macron, Gianluca Pavanello. “Perché rappresenta il nostro ingresso nel mondo dell’atletica leggera, e a tutt’oggi è l’unica gara di questo tipo che sosteniamo con sincera passione”. Non lo aggiunge, ma il legame è anche personale: Pavanello ha chiuso la “sua” RTU, nel 2007, in 1:45.
CAMPIONI AL VIA – Sarà una starting list di primo piano quella della Unicredt Run Tune Up. Sulla carta la parte del leone la fa il keniano Limo Kiprop, appena 19 anni e già capace di un crono di 59:55 alla Roma-Ostia di quest’anno, dove è giunto terzo. Il favorito, e anche l’unico ad avere un personale sulla “mezza” che abbatte il “muro” dell’ora. Ma attenzione all’esperto marocchino Laalami Cherkaoui, che nella stessa classica romana sempre quest’anno ha ottenuto il personale di 1:02:31. E al rwandese Jean Baptiste Simukeka dell’Orecchiella Garfagnana, attestato sull’1:02:57. In primo piano anche i nomi di Eric Sebahire, altro atleta del Rwanda, e del marocchino Hajjy. Tra gli italiani, sono in campo due veterani dal passato glorioso: Giuliano Battocletti, già campione mondiale juniores dei 10000 nel ’94, quattro volte tricolore, personale di 1:00:47 sulla distanza; Migidio Bourifa, classe 1969, quattro volte tricolore di maratona (1998, 2007, 2009 e 2010) e ancora capace a 41 anni, nel 2010, di classificarsi 7° sui 42 km. agli Europei
In campo femminile le nostre Marcella Mancini e Ana Nanu dovranno vedersela con due atlete etiopi molto agguerrite: si tratta di Alem Fikre Kifle (personal best di 1:12:04), e Haimanot Alemayehu Sheze (1:12:13), oltre che con la keniana Hellen Jepgurgat (1:12:20).
UN PROGRAMMA RICCO – Chi non pensa al cronometro potrà comunque “testare” una parte del percorso grazie alla “Mezza&Mezza”, staffetta non compettiva per squadre composte da due atleti che andrà in scena sulla stessa distanza della gara agonistica.
E c’è attesa per le performances artistiche di “Run Tune Off”, supportate da Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e legate alla premiazione (in collaborazione con l’Università di Bologna) di cinque progetti in cui la tecnologia digitale è stata messa al servizio della qualità della convivenza civile e sociale.
Il contributo di Uisp Bologna si realizza nel convegno “Sport e diabete in sicurezza”, in programma sabato 15 settembre alle 9.30 in Sala Anziani di Palazzo d’Accursio, e nella tappa della Coppa Uisp “Open” in programma nel pomeriggio di domenica 16, dedicata a ragazzi e ragazze tra 6 e 17 anni.
Lungo il percorso di Unicredit Run Tune Up torna in scena anche “Suona Bologna”: ci saranno ben diciotto band bolognesi a proporre musica per dare la carica ai concorrenti.
Sabato pomeriggio, nella terrazza dell’hotel Touring, alle 18.30 è previsto il briefing pre-gara per i top runners. Domenica alle 9.30 il via a quella che ormai è diventata una classica del panorama del running italiano.

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>