TuttoCampania — 05 luglio 2010

Clicca per l'immagine full sizeIl gran caldo e l’altissimo tasso di umidità che gli atleti hanno dovuto affrontare durante la gara, non hanno scalfito il piacere della corsa, dell’agonismo e dello stare assieme. Villa di Briano (Ce) ha favorito tutto questo, con una terza edizione della corsa organizzata dal ‘Runners Villa di Briano‘, capace di rispondere  (attraverso uno staff organizzativo numeroso e puntuale) alle esigenze degli atleti e proporre una manifestazione coinvolgente. Quasi 400 runners al traguardo e una più che buona qualità dei partecipanti. E, quello che più conta, una bella partecipazione di pubblico locale: segno che la manifestazione è vissuta, voluta e attesa.


La Gara.


Abderrafii Roqti ha condotto una gara molto razionale, con passaggio intermedio sul piede dei 3’13’/14′ a km (e con lui Mourid Morad, Abdelhadi Ben Khadir, Romualdo Barbato). Nella seconda parte del tracciato non c’è stata una vera e propria grossa accelerazione, ma più che altro una  selezione avvenuta metro dopo metro, in ragione della fatica e del caldo avanzante. Selezione che ha fatto involare Abderrafii solitario verso il traguardo, con chiusura in 31’16’. Alle sue spalle Mourid Morad, con una prova più che positiva. Il forte portacolori del Team di Cava de Tirreni è stato a lungo ottimo protagonista delle gare Campane, ora sta tornando ad esserlo. Terzo gradino del podio per Abdelhadi ben Khadir: apparso in difficoltà nel finale. A seguire, Romualdo Barbato e Saverio Ianniello nella cinquina del migliori.


Nessun dubbio: tecnicamente e cronometricamente la gara femminile è stata migliore di quella maschile (almeno per le primissime posizioni). Meriyem Lamachi e Annamaria Vanacore hanno dato spettacolo, correndo fianco a fianco per una bella dose di km e su ritmi importanti. Il grande stato di forma della Marocchina (atleta tesserato Montemiletto Team Runners) ha poi fatto la differenza, quando si era nell’ultimo quarto di gara. Al traguardo un 34’58’ di assoluto valore per Meriyem, così come di assoluto valore è stato il tempo di Annamaria: 35’27’.


Assistito al bel confronto tra le due primissime, ecco spuntare un altro gran bel ‘duello’ agonistico, questa volta tra Alessandra Insogna e Tina Francese. Alla fine tra le due (che hanno corso gran parte di gara fianco a fianco) 19′ hanno fatto la differenza, a favore di Alessandra (Amici del Podismo Maddaloni). Bella prova per la Insogna e bella prova per Tina, che conferma il suo gran miglioramento, sotto la guida di Angelo Guardabascio. Quinta piazza per Filippa Oliva (della Napoli Nord Marathon).


Attesa più che mai la classifica a squadre, sia per vedere assegnato il premio al team vincente nella gara stessa sia per lo speciale abbinamento con la ‘Straliterno’. Alla fine, in entrambi i casi, la vittoria è andata al Marathon Club Frattese.


Il Casertano è da sempre terra di podismo e di organizzazione. Villa di Briano ha confermato tutto questo, esaltando partecipazione, coinvolgimento e il gusto della corsa.


 


foto di Nicola Peluso

Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>