Medicina — 13 febbraio 2008


In merito all’articolo di Sonia Marongiu sull’uso dei plantari (Leggi l’articolo) ne confermo la validità per esperienza personale . Dall’anno 2000 ho iniziato a soffrire di peritendinite con infiammazione della guaina del tendine e dopo vari stop con relativa fisioterapia, tecar, ipertermia ho iniziato dal 2005 a far uso di plantari personalizzati che insieme ad accorgimenti nell’allenamento come progressione nell’intensità dello sforzo dopo periodi di riposo o interruzione forzata in quanto nel 2006 ho dovuto fare a un intervento di ernia inguinale ,mi hanno permesso di ottenere un buono stato di forma e di correre senza più problemi. Inoltre ho compreso che bisogna mantenere tonici anche gli altri gruppi muscolari e alternando alla corsa una nuotata rilassante, una passeggiata in bicicletta e un pò di ginnastica con rafforzamento degli addominali potrò continuare ad allenarmi aumentando l’intensità degli stessi.
Salve e buona corsa a tutti.

Autore: Maurizio Marcelli

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>