Cronaca HOME PAGE — 07 giugno 2012

Sette anni. Tanto è durato il primato personale di Ruggero Pertile nei 10 mila metri su pista. Lo ha migliorato domenica sera, gareggiando in Coppa Europa, a Bilbao, con la maglia azzurra della nazionale: il campione di Assindustria Sport si è ben difeso in una specialità non sua, tagliando il traguardo dopo 28’54”45, tempo che gli è valso l’undicesimo posto nella serie più forte, secondo fra gli italiani presenti, dietro a Stefano la Rosa. Pertile ha così abbassato di due secondi il suo precedente record sulla distanza (28’56”63) realizzato a Vigna di Valle 2005, dando il suo contributo alla squadra italiana, alla fine quarta in campo maschile dietro a Spagna, Portogallo e Francia.
«Ora partirò per Livigno, dove rimarrò ad allenarmi in collegiale sino al 23 giugno e dove cercherò di mettere altri chilometri nel motore, per poi trasferirmi successivamente a Saint Moritz, dall’1 al 25 luglio – spiega il portacolori gialloblù – Ovviamente tutto è finalizzato per la maratona olimpica di Londra, ma la preparazione di una prova come quella di Bilbao si è inserita bene, perché in questo periodo ho lavorato sulla forza e su ritmi più brillanti. Il mio primato? Sono contento perché non corro spesso in pista e ho poche occasioni per migliorarmi in prove come questa».
Ruggero non è stato l’unico «big» di Assindustria in gara nel week end. Sibilla Di Vincenzo, reduce dalla Coppa del Mondo di Saransk, in Russia, ha dominato la terza prova stagionale del Grand Prix nazionale di marcia, a Porto San Giorgio, in provincia di Fermo. 46’39” il tempo dell’azzurra nei 10 chilometri sul lungomare marchigiano, e vittoria davanti a Rossella Giordano e Alessia Zapparoli. «Dopo la squalifica in Coppa del Mondo, ho deciso di impostare una gara tranquilla – spiega Di Vincenzo – e ora cercherò di lavorare maggiormente sulla tecnica».
Sempre nel fine settimana, bella affermazione di Elisa Molinarolo con la maglia del Veneto al 2° Trofeo Città di Caorle, esagonale under 20 che l’ha vista salire nel salto con l’asta sino a 3.80 metri, dando un importante contributo al successo della selezione regionale di casa (nella stessa manifestazione, quinto posto di Tiziano Cecchetti nei 100, in 11”43). Da menzionare, poi, anche la seconda piazza di Micaela Mariani a Livorno nel lancio del martello (60.05) al Grand Prix Montepaschi.
E c’è anche chi sabato e domenica ha riposato ma correrà ora: è Yusneysi Santiusti Caballero, reduce da un buon quarto posto al Golden Gala di Roma e martedì sera impegnata negli 800 metri del Meeting international di Montreuil, in Francia. Venerdì sarà invece tra le atlete da battere al «Primo Nebiolo» di Torino, meeting che l’ha vista sul gradino più alto del podio nella scorsa edizione, con il record della gara.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>