Cronaca — 06 giugno 2010

Temperatura nella media del periodo, umidità al di sopra del normale. Queste le condizioni climatiche che hanno caratterizzato l’edizione numero 4 del Trofeo Città di Telese Terme (Campionato Italiano Master della 10 km e gara open per gli assoluti). Percorso in parte diverso dalle precedenti edizioni, con qualche lieve variazione altimetrica, lungo un tracciato di grande bellezza. Le condizioni climatiche hanno appesantito il passo di Ezekiel Meli negli ultimissimi chilometri di gara, quando tutto faceva presagire di essere in vista di un nuovo record del tracciato (appartenente a Erastus Chirchir, anch’egli in gara). Cavalcata pressoché solitaria per Meli (lo scorso anno battuto allo sprint) e media attestata sui 2’50’ a km, passaggio dopo passaggio. Alla fine, negli ultimi due km, il rallentamento che non ti aspetti e per lui 6′ fatali sulla linea di arrivo. 28’36’ al traguardo è un gran tempo, ma i 28’30’ del 2009 restano lì, ancora da battere. Alle spalle del vincitore altri due keniani, in coppia fino al rettilineo finale. Il valore Mark Kipkinyor ha fatto la differenza, lasciando Erastus Chirchir a 3′. Gran gara per l’Ucraino Vasil Matviychuk, suo il quarto posto e un 29’02’ di assoluto valore. Bella e di conferma la prova di Abdelkebir Lamachi (Atl. Capua). Abdel ha appunto confermato di essere in un grande stato di forma, riuscendo a rintuzzare gli attacchi dei talentuosi atleti arrivati poi alle sue spalle. Per lui 29’29’ finale.


La gara donne, dal punto di vista cronometrico, è stata ancor più esaltante di quella maschile. Due ragazze sono state capaci di scendere sotto al vecchio record (33’47’, del 2009). Rosalba Console in realtà non ha migliorato il record, ma lo ha letteralmente demolito: 32’59’ parla da solo. La giovane Meriyem Lamachi poi, con il suo 33’43’, ha fatto sentire eccome la sua presenza e si è candidata con forza ad essere protagonista in tutte le gare che contano, in Italia e non solo. Claudia Finielli ha un feeling speciale con Telese, e ieri lo ha dimostrato e confermato. Un terzo posto prestigioso, ancor più tale se si considera che alle sue spalle sono giunte Gloria Marconi (a 10′) e Deborah Toniolo.


Gara nella gara, e ancor più di passione, il Campionato Italiano Master 2010 della 10 km strada. Un confronto vissuto tra due ali di folla, oltre 2000 atleti al traguardo e tutto finalizzato all’assegnazione dei titoli, ambitissimi, di Campioni Italiani Individuali e di Società. Uno spettacolo unico, con emozioni alla massima espressione. Alla fine, per i Team, la vittoria in campo femminile è andata all’Atl. 85 Faenza (che ha preceduto la Runners Chieti e l’Atl. Avis Perugia) In campo Maschile titolo per l’Isaura Valle dell’Irno, davanti all’Avis Perugina e Hobby Marathon Catanzaro.


Per la classifica a squadre del Trofeo Città di Telese Terme (classifica che apllicava il normale metodo di assegnazione punti per società) la vittoria è andata alla Napoli Nord Marathon


 

Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>