Cronaca HOME PAGE — 26 agosto 2012

Autore: Marco Cascone –

Mai alcun dubbio che la scelta di Roberto Funicello di proporre San Giovanni a Piro quale ultima tappa della Transmarathon 2012 potesse non rispondere alle attese, confermare e persino esaltare l’organizzazione e l’accoglienza degli scorsi anni. Infatti, la Podistica San Giovanni a Piro/Golfo di Policastro, con Edoardo Grieco a coordinare gli atleti del team (e non sono gli atleti), ci ha fatto vivere una splendida ultima tappa, seguita da una coinvolgente cerimonia protocollare, con decine e decine di premi assegnati e aria di festa fino alla fine. Poi, a fine serata e fine tour, un velo di nostalgia non poteva mancare, così come quando finisce qualcosa di bello.

La bella novità della Transmarathon Junior poi, si è incastonata al meglio all’interno del prezioso gioiello della classica gara a tappe vissuta nel Cuore del Cilento/Vallo di Diano, e anche in questo caso l’ultima delle 3 mini tappe dedicate ai giovanissimi ha visto il suo sviluppo proprio nel comune SanGiovannese.

La 55,7 km della tradizionale Transmarathon  agonisticamente non ha proposto grossi sussulti nelle primissime posizioni della classifica generale, tanto che sia la classifica maschile sia quella femminile è rimasta praticamente invariata, nonostante gli 11 km molto duri (ma panoramicamente splendidi) della tappa finale.

Adim Ismail vin ce e convince, Abdelhadi ben Khadir stringe i denti e fa suo il secondo posto, El Mouaddine Abdelouab dimostra di essere in buona forma e sale sul gradino numero 3 del podio. L’ideale classifica Italiana ha visto primeggiare l’ottimo Giorgio Nigro (Ideatletica Aurora battipaglia), con Antonio Meluzio alle sue spalle e Remigio Montella (isaura) sempre all’altezza del suo valore in terza posizione.

Roberta Boggiatto fa suo il tour, e lo fa vincendo tutte le tappe. Trova impegnativa quella di San Giovanni a Piro, ma neanche le grosse difficoltà della tappa finale hanno fermato la sua corsa. Anna Senatore (Podisti Cava Picentini) ha saputo gestirsi e tesoreggiare in termini di preparazione  questi 5 giorni di gare, portando a casa comunque un secondo posto di prestigio. Brava Gioconda di Luca. L’Atleta dell’Amatori Vesuvio sa interpretare al meglio la gara a tappe, e la Transmarathon in particolare: terzo gradino del podio finale per lei. A daniela Capo la quarta posizione finale, a 2’ da Daniela la quinta posizione di Marianna Biancardi (Tifata Runner Caserta), con Monica Carola (Libertas Agropoli) brava sesta.

La classifica a squadre è andata alla Podistica San Giovanni a Piro-Golfo di Policastro…potete così immaginare le scene di gioia alla consegna del premio relativo a fine tappa, corsa in casa.

Gioia, applausi, emozione, nostalgia: finita la Transmarathon Roberto Funicello, e noi con lui, già siamo proiettati verso il 2013, verso la 13ima edizione di una gara, che (anno dopo anno) dimostra di non essere semplicemente una gara.

Share

About Author

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>