Cronaca HOME PAGE — 25 agosto 2012

Autore: Marco Cascone –

Quarta tappa. Nuova tappa. Belissima tappa. Scelta perfetta quella dei 10 km da Trentinara a Capaccio, nello spirito e nella tradizione doc della Transmarathon. Un paese in festa Trentinara, ci ha accolti nel modo migliore e non è mancato il sindaco, che ha voluto fare gli onori di casa e dare il via alla penultima tappa della bella realtà organizzativa di Roberto Funicello. Percorso vario, con buon sterrato proprio a metà del tracciato e passaggio a sfiorare la zona arrivo, quando mancavano poco meno di 1 km alla fine: cosa che ha favorito lo spettacolo e dato opportunità al pubblico di Capaccio, numeroso e partecipe, di vivere la gara nel modo migliore. La grossa collaborazione organizzativa di Vito Franco ha dato i suoi frutti, e non poteva essere da meno, vista la passione e le qualità personali del capaccese. Arrivo di tappa preceduto, così come già avvenuto ad Agropoli, dalla Transmarathon Junior. Altra festa agonistica, coordinata dal trio Angela/Angelo/Gaetano e loro collaboratori. Arrivo di tappa che non ha cambiato una virgola nella classifica generale, visto che Adim Ismail continua a vincere, così come La Boggiatto e visto che Anna Senatore si conferma nella gara in rosa, assieme a Gioconda di Luca. Per gli uomini ben Khadir e El Mouaddine oramai viaggiano assieme. In campo maschile il primo italiano di tappa è stato Giorgio Nigro, del team Ideatletica Aurora Battipaglia. Il giovane Antonio Meluzio (8°), collega di società Battipagliese, alle sue spalle e Remigio Montella sempre ben piazzato, tappa dopo tappa, ed il suo Presidente (Elio Frescani) sempre tra i protagonisti. Oggi ultimo appuntamento, quello però più duro. San Giovanni a Piro ci attende. Sarà gara, sarà soprattutto festa finale. Completare una gara tosta come quella del Cilento è di suo un successo, così come un successo sarà di certo la tappa finale, voluta e organizzata in grande stile dal Team di Edoardo Grieco: la podistica San Giovanni a Piro/Golfo di Policastro. Questa sera sarà festa per tutti, ma non mancherà la tradizionale nostalgia dei momenti finali, quella classica di giornate spensierate vissute assieme.

Share

About Author

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>