TuttoCampania — 06 aprile 2015

taccaro 2015L’agonismo c’è sempre quando c’è una classifica. Ma lo spirito del Trail, e del Trail del Monte Taccàro in particolare, resta uno spirito finalizzato alla partecipazione, al piacere del contatto con la natura e della conoscenza dei propri limiti. Ecco, questa soprattutto la caratteristica che voglio evidenziare per quanto vissuto nella mattinata del Lunedì di Pasquetta ad Angri. Non molti gli atleti al via, purtroppo più di un errore di percorso (ne ha fatto le spese anche lo stesso Garfagnini, plurivincitore della gara) ma resta comunque intatto il piacere dello stare assieme, del confronto, della fatica, della scoperta.

L’Angri Runner Club, con Aniello Cannavacciuolo Presidente del team e ideatore e coordinatore del tutto, ci ha nuovamente dato l’opportunità di festeggiare assieme, e di farlo nel piacere della corsa, e della corsa in montagna in particolare.

Per la cronaca la vittoria è andata a Giovanni Giordano, e in rosa ad Agata Szuzaska.

Una veloce premiazione e poi…in tanti a pranzo al ristorante Elisa Mascolo: tradizione rispettata, per una Pasquetta all’insegna della corsa, della cucina, della piacevole leggerezza.

Marco Cascone.Marco Cascone

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>