Cronaca slide — 10 giugno 2019

Due quarti posti al maschile per gli azzurri nei Campionati Mondiali di Trail a Miranda do Corvo, in Portogallo. Il team italiano sfiora il podio a squadre e anche nella gara individuale sulla distanza di 44 chilometri con una prova in rimonta di Francesco Puppi, arrivato a soli dieci secondi dalla medaglia di bronzo. Vittoria del britannico Jonathan Albon in 3h35:35 davanti al francese Julien Rancon (3h37:48), terzo lo svizzero Christian Mathys (3h40:35) dopo aver condotto per quasi 30 chilometri, mentre il comasco nel tratto conclusivo scavalca l’altro transalpino Nicolas Martin (3h42:28). Tra gli italiani Luca Cagnati riesce a lottare con i big e chiude quindicesimo in 3h49:33, poi Marco De Gasperi dopo una crisi risale nell’ultima parte fino al diciottesimo posto (3h50:30). Più dietro Alessandro Rambaldini, vittima di una caduta e 24esimo in 3h52:58, seguito da Andreas Reiterer, 36esimo con 3h58:43, e Davide Cheraz, 51esimo in 4h03:40. Dominio della Francia a squadre, davanti a Spagna e Gran Bretagna, con l’Italia in quarta posizione.

Al femminile Silvia Rampazzo si conferma una delle migliori al mondo, dopo il bronzo di due anni fa.

La veneta è sesta in 4h17:52, leader di una formazione azzurra che coglie il quinto posto. Per il successo, prende subito il largo la francese Blandine L’Hirondel scavando un solco sempre più profondo tra sé e le avversarie: oro in 4h06:18 con più di otto minuti di vantaggio nei confronti della neozelandese Ruth Croft (4h14:29), in recupero sulle spagnole Sheila Aviles (4h15:05) e Salmones Azara (4h15:31) che superano la romena Denisa Dragomir (4h17:04). Sul traguardo Barbara Bani è ventesima (4h34:12), poi Emma Quaglia (44esima in 4h52:36), Sarah Palfrader (53esima in 4h58:50) e Lidia Mongelli (125esima in 5h42:40), invece Gloria Giudici si ferma dopo pochi chilometri per un problema al quadricipite. Ancora Francia e Spagna in vetta alle classifiche per team, bronzo alla Romania che precede Gran Bretagna e Italia.

ufficio stampa fidal

 

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>