TuttoCampania — 02 giugno 2014

Capua 2014Mi mancava la gara di Capua, mi mancava la bella organizzazione dell’antica città Romana, la bella organizzazione curata dal team Atletica Capua, con un comitato organizzativo coordinato da Peppe Sepulveres. Mancava questa gara, dopo l’anno organizzativamente sabbatico che l’ha preceduta. Mancava a me questa gara, perché mi permette sempre di presentare così come amo fare: senza alcun tipo di problema o interferenza (questo quando tutto funziona, come sempre da queste parti). E Capua, la Corri per la Repubblica, mancava agli atleti, visto che nonostante la pausa meditativa del 2013 e la contemporaneità di tanti eventi, in 500 hanno chiesto di esserci e in 455 hanno tagliato il traguardo.

Gara

Percorso super veloce, condizioni climatiche più che buone al via, un po’ di umidità nella seconda parte, gara tattica per gli uomini nei primissimi km, senza alcuno sconto per le donne (con la Laraichi a dominare da subito).

Dopo il passaggio d’avvio, ecco riapparire il gruppetto di testa maschile, quando si era a conclusione del primo giro (4.300 metri dal via). Roqti, Kadiri, Mourad, Giardiello e Bassano a fare da apripista, ritmo sui 3’14” a km. Bravissimi i due ragazzi italiani, capaci comunque di tenere nei primi km e soprattutto mentalmente non succubi della nota predisposizione psicologica: “tanto sono loro i più forti, inutile tentare”. Sì, certo…alla fine sono saliti i tre magrebini sui tre gradini del podio, ma per poterli affrontare e sperare di batterli bisogna partire dal Non temere, così come hanno fatto Antonio e Francesco.

La selezione, quella che poi ha definito l’ordine di arrivo, è avvenuta tra il 5° e 6° km, con Abderrafii Roqti che ha spinto di più (forte di una condizione fisica mai avuta prima), Hamid Kadiri a tentare di tenere e Mourad che si è dovuto poi guardare da una gran gara di Antonio Giardiello, con Francesco Bassano alla fine 5°. Vittoria per Abderrafii Roqti quindi, il tutto sul piede dei 3’08” a km, Hamid Kadiri a 25”, Mourid Morad a 1’10”. Come dicevo, splendida la gara di Antonio Giardiello, 32’45” per lui. A quasi 1’ da Antonio l’arrivo di Francesco Bassano.

Gara femminile, con un passaggio fortissimo della Siham Laraichi, 4300 metri sul piede dei 3’32” a km, per poi mollare un po’ nella seconda parte del tracciato. Cosa che però non ha condizionato assolutamente la sua serena vittoria, arrivata in 35’53”. Non a livello crono della connazionale, ma buona comunque la gara di Fatima Moaouyah: secondo posto per lei, con 3746” finale. Terzo gradino del podio per Cathy Barbati, sul piede dei 3’58” a km. Quarta e quinta posizione per Loredana Vento e Annamaria di Blasio.

Classifica a squadre andata al Tifata Runners Caserta.

E’ tornata la “Corri per la Repubblica”. E’ tornata una delle gare che ha sempre fatto la differenza. La 10^ edizione è stata onorata nel migliore dei modi.

Marco CasconeMarco Cascone

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>