Cronaca — 02 marzo 2009

Straordinaria edizione della RomaOstia quella che abbiamo vissuto questa mattina sul tradizionale percorso che ha portato i 10.152 iscritti (record assoluto della gara e delle mezze maratone italiane)  dal Palalottomatica alla Rotonda del Lido romano. All’arrivo, nonostante la pioggia, sono stati 8114. La mattinata si è iniziata con la solidarietà della RomaOstia per i giornalisti de ‘Il Romanista’ presenti alla partenza con uno striscione che ha voluto sensibilizzare l’opinione pubblica sulla chiusura del quotidiano avvenuta proprio oggi, in concomitanza con la gara.


Poi il via. Lo start di Eleonora Daniele, testimonial 2009 della manifestazione, ha visto scattare prima le  quaranta top runners della gara, che per la prima volta hanno potuto fare gara di testa , le quali hanno potuto correre con 9 minuti di vantaggio rispetto agli uomini e alla grande folla dei partecipanti. Alle 9,30 il via per tutti gli altri, con l’emozionante momento della fiumana di atleti che si muovevano colorando il viale di partenza.


La gara sotto il profilo tecnico è stata subito avvincente. In testa la lepre Mrisho ,tanzaniana, teneva alto il ritmo e dietro di lei si faceva largo Anna Incerti che dimostrava sin dai primi chilometri di essere in grande condizione. Non altrettanto sembrava la favorita  Irina Mikitenko che perderva progressivamente terreno. La Incerti si trovava al comando, inseguita dalla francese Daunay che però non teneva il suo passo. Sul lungomare di Ostia l’atleta azzurra si trovava a dover  competere solitaria contro se stessa e contro l’inclemenza del tempo.  Pioggia e vento  rallentavano la sua performance negli  ultimi due chilometri. Il suo tempo comunque sfiorava il record della corsa e migliorava il suo personale. L’1.09,24 costituisce comunque la seconda prestazione di sempre della RomaOstia. Alle spalle della Incerti si classificava la Daunay mentre la Mikitenko doveva accontentarsi del terzo gradino del podio.


Intanto la gara maschile viveva della lotta in famiglia fra i Keniani  Keitany, Cheruiyot e Kibet i quali, dopo aver  fatto gara di attesa dietro la lepre Chepkwony, si sono involati per giocarsi la vittoria negli chilometri.


Gli italiani Caimmi e Pertile facevano gara nelle retrovie denunciando uno stato di forma non certo ottimale.


Al Ostia Keitany riusciva a sprintare davanti ai due connazionali con il tempo di 1.00.59 risultato cronometrico ovviamente condizionato dalle condizioni atmosferiche.


Primo degli italiani il finanziere Giovanni Gualdi, giunto all’ottavo posto.


Giorgio Calcaterra non smentiva la tradizione degli ultimi anni centrando un eccellente undicesimo posto che gli è valso la vittoria nella VII edizione della Business Run.


Nella gara degli atleti disabili eccellente prestazione di Rosario Brizzi che ha chiuso con il tempo di 0.53.50.


Una infreddolita ma strafelice Anna Incerti al termine della gara ci ha raccontato la sua vittoria.


‘Stavo bene ed ho tenuto inizialmente il ritmo della lepre poi mi sono ritrovata in testa ed è stato determinante il sostegno del pubblico, sempre meraviglioso, della RomaOstia. Avevo preparato la gara allenandomi in Eritrea ed i frutti dell’allenamento sono stati eccellenti. Fra due settimane correrò la Maratona di Roma poi i miei impegni saranno dedicati al matrimonio. Mi sposo il 23 maggio prossimo.’


Ordine di Arrivo femminile


1 Anna Incerti 1.09.24        Ita


2 Christelle Daunay 1.10.30 Fra


3 Irina Mikitenko 1.11.01 Ger


4 Rosaria Console 1.13.20 Ita


5 Federic Dal Ri  1.15.00 Ita


 


Ordine di Arrivo Uomini


1 Eljah Keitany 1.00.59 Kenia


2 Evans Cheruiyot 1.01.07 Kenia


3 Sthephen Kibet 1.01.19 Kenia


4 Urige Buta 1.02.46 Nor


5 Abraham Talam 1.03.54 Kenia


 


Ordine di arrivo Disabil


1 Rosario Brizzi 0.53.50


2 Massimo Milani 0.55.36


3 Raffaella Congiu 0.59.18


4 Giuseppe Alfieri 1.01.13


5 Enzo Jamundo 1.02.33

Autore: Luca Montebelli -cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>