TuttoCampania — 28 giugno 2015

correre1[1]L’ultimo sabato di giugno è diventato ormai da sette anni un appuntamento irrinunciabile per una miriade di podisti e appassionati, che con ansia aspettano la mitica “Coppa Cristofaro” per trascorrere una fantastica serata di festa e di sport.

Intere famiglie, entusiaste di assistere a questa insolita e straordinaria competizione, si mobilitano fin dalle prime ore del pomeriggio, per raggiungere la struttura sportiva “San Michele “ sita in via Filichito via Carafa, Volla.

La famiglia Veneruso, Peppe Sacco, il team “Silma Casalnuovo Volla”, i volontari e tantissimi amici da mesi sono in subbuglio per predisporre e organizzare al meglio la manifestazione. Da giorni sono in fermento per completare le ultime operazioni e disegnare all’interno del campo di calcio, il percorso formato da 400 metri di curve e torsiglie che rendono gli scontri ancora più accattivanti e appassionanti.

Poche ore e questo tracciato si trasformerà in un campo di battaglia che vedrà confrontarsi su distanze atipiche 20 squadre formate da 5 elementi ciascuna, composte da forti atleti, amatori e donne, amalgamati tra loro per dare vita ad una spettacolare serata di sport.

Quest’anno c’è una novità.

Il trofeo, che consisteva in una serie di competizioni : 2000 metri, staffetta 3 x 1200 metri e americana maschile, con partecipazione finale di un’americana tutta al femminile, quest’anno ha previsto la partecipazione di squadre tutte al femminile in sostituzione dell’americana in rosa. Questa modifica ha rappresentato una chicca molto gradita a pubblico e tifosi, oltre che dal mondo podistico femminile, tanto che per il prossimo anno gli organizzatori hanno promesso grosse novità in merito ad una partecipazione femminile più massiccia, visto il successo dell’iniziativa.

Il campo “San Michele” fin dal mattino viene invaso dagli addetti ai lavori che, sfidando il caldo e la fatica, ininterrottamente si prodigano per predisporre tutto per l’inizio dei giochi. Alle 18,00 in punto tutto è pronto e già iniziano ad arrivare atleti e curiosi.

Anche se da giorni mi preparo all’evento, che come ogni anno rappresenta per me un momento di gioia e di festa in compagnia di grandi amici, oltre che di sport e allegria, mi trovo ad affrontare una serie di circostanze e coincidenze che trasformano una tranquilla serata di divertimento in una piccola via crucis. Ma niente può rovinare questa bella serata e, complice la bravura e il sangue freddo dell’amico e collega Aldo risolviamo tutto in un baleno.

Alle 21,00 in punto i giochi hanno inizio tra l’entusiasmo generale, fra urla, incitamenti e applausi, il tutto ripreso da Salvatore De Martino per “Runners … e non solo”. I commenti e le interviste al microfono di Aldo Cavuoto hanno confermato la soddisfazione degli atleti e l’ottima riuscita dell’evento, che come ogni anno si è rivelato degno delle aspettative.

La numerosa presenza femminile ha dimostrato la forte volontà delle donne di esserci ed ha strappato agli organizzatori la promessa di inserire nel programma del prossimo anno qualcosa di nuovo ed interessante che coinvolga anche loro.

A margine della manifestazione le premiazioni megagalattiche hanno soddisfatto tutti con enormi cesti di generi alimentari e di frutta e verdura, oltre a gadget  vari.

Ma la festa non finisce qui!

Fuochi pirotecnici illuminano il cielo di Volla poco prima della mezzanotte ed io resto ancora qui … incantata con gli occhi al cielo, nonostante le continue sollecitazioni a rientrare all’ovile, per evitare … spiacevoli incidenti diplomatici familiari.

Ma che posso farci? Quest’anno è tutto così bello che non riesco a venire via.

Faccio i miei complimenti agli amici organizzatori, Peppe Veneruso e Peppe Sacco e scappo … lasciandoli ben oltre la mezzanotte, ahimé … a continuare i festeggiamenti tra braciate, cocomeraie, brindisi e torta.

Purtroppo devo scappare, non posso dare di più, ma lascio la festa felice di aver trascorso una bellissima serata di sano sport e puro divertimento.

Nel salutare tutti rivolgo un silenzioso e timido saluto a Cristofaro Veneruso e Peppe Monaco che come ogni anno ricordiamo con affetto.

Un abbraccio e arrivederci al prossimo anno.

marilisa carrano

Marilisa Carrano

 

 

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>