Cronaca — 14 agosto 2006

Anticipo di Ferragosto podistico a Sora (Fr) con la notturna ‘Corri sotto le stelle’, terzo trofeo dell’Assunta. Una gara di tutto rispetto, tirata e spettacolare su un circuito cittadino illuminato da centinaia di candelette. Un migliaio di spettatori assiepati ha fatto da corollario specie lungo lo storico corso Volsci e all’arrivo in piazza Indipendenza. Applausi per tutti, ai quattro passaggi previsti sotto l’arco della dirittura finale.
Austere e ricche di storia le visioni notturne di chiese e palazzi, che hanno retto alla tremenda distruzione del terremoto del 1915. In alto, proprio ‘sotto le stelle’, la rocca Sorella dell’XI secolo abbarbicata sul monte S. Casto, mentre ai lati del percorso spiccano d’interesse la cattedrale di S. Maria Assunta e S. Restituta. Silenzioso, ai margini del tracciato di gara, il fiume Liri, in una piacevole e fresca serata.
Vittoria di prestigio per il romano Giorgio Calcaterra, che ha percorso i 10 chilometri del tracciato sul piede di 3′ 04′ e che fino in fondo ha avuto alle sue costole Silvio Trivelloni (Lazio Atletica), giunto a soli 4′ di distacco. Terzo posto per Adriano Pallagrosi (Atl. Studentesca Ca.Ri.Ri.) in 33′ 08′. Quindi Luciano Ciccone (Lbm Sport Team) in 33′ 20′ e Fabrizio Trivelloni (Lazio Atletica) in 33′ 50′.
Gara femminile vissuta sul duello delle giovanissime Hanane Janat (Cologna Spiaggia) e Laila
Soufyane (Atl. Studentesca Ca.Ri.Ri.). Al quarto giro Hanane riesce ad incrementare un leggero vantaggio che sul lunghissimo corso Volsci, dirittura finale, riesce a raggiungere il mezzo minuto. 36′ 48′ il crono per lei, mentre 37′ 17′ è il risultato tecnico di Soufyane. Terzo posto per Roberta
Boggiatto (Atl. Villa Guglielmi) in 37′ 50′, davanti a Loredana Vento (Cus Cassino) in 38′ 08. Lo speciale premio riservato alle società è stato vinto dall’Atletica Arce.
Prima della partenza, avvenuta al Lungoliri Rosati, è stato osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Luca Polsinelli, il militare di Sora ucciso in Medio Oriente.
La vincitrice della gara femminile è riuscita a raggiungere la partenza prima dello sparo dello starter. Infatti Hanane (da poco in Italia) non aveva intuito che l’avvio era posto 500 metri indietro e si era attardata sotto l’arco dell’arrivo, aspettando invano gli altri podisti. Buona l’organizzazione dell’Associazione Il Torrione e del Sora Runners Club. Questa gara precede la Canicola, un’altra corsa organizzata da anni in città ed inserita nel pacchetto dell’estate di Sora. Si tratta di un invitante cartellone di eventi e spettacoli che il Comune, la Provincia e la Regione allestiscono in collaborazione con le associazioni del territorio.

Autore: Giovanni Mauriello

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>