TuttoCampania — 19 ottobre 2014

Somma 2014Condizioni climatiche trovate dagli atleti a Somma? Vi basta dire che al rientro, giusto il tempo per mettere da parte zaino e quant’altro, ed ecco che ho preso la sdraio, un asciugamano e giù in cortile…disteso al sole per quasi 1h30’. L’Estate è arrivata, anche se siamo a quasi un mese dalla sua ufficiale chiusura (semmai ci fosse mai stata un’apertura..), a Somma l’Estate ritardataria si è fatta sentire, eccome! Splendida giornata a Somma Vesuviana quindi, in occasione della 8^ edizione del Memorial Vincenzo Esposito. Percorso rivisto, ma più tosto rispetto ad un anno fa, con primo giro di 5.300 metri e secondo da 4.700. Peccato che ismail Adim abbia inavvertitamente tagliato il tracciato, nella seconda parte di gara: cosa che ha costretto gli organizzatori a depennarlo dalla classifica finale. Con molta probabilità avrebbe vinto, ma le regole sono regole (così come lo sono ancor di più per qualche meschino “furbetto” che ha inteso deliberatamente abbreviarsi la fatica, ma stanato poi dall’eccezionale tempo parziale nel secondo giro).

Gara

Detto dell’involontario errore di Ismail, passato sul piede dei 3’12” a poco più di metà gara, poi arrivato in uno stratosferico 30’ all’arrivo (cosa che darebbe un 2’45” a km nella seconda parte…ma questo dovuto appunto a qualche centinaia di metri percorsi in meno), ecco che la vittoria è andata a Youness Zitouni. L’atleta del Marocco, in forza al team Il Laghetto, ha chiuso vincente in 32’47”, con al secondo posto il collega di team El Mouaddine Abdelouab (a soli 8” da Youness). Al Giovane portacolori del team Podistica Marcianise (HajjaJ El jebli) la terza piazza, con Antonello Sateriale (Pod. San Giorgio del Sannio) primo degli italiani al traguardo, per lui 4^ posizione generale in 34’28”. Bella anche la gara di Solomon Kodom. Per il giovane atleta del Laghetto un ottimo 3’30” di media, giusto 8” e l’arrivo di Marco Landi (gran prova per lui).

In campo femminile niente da fare per le avversarie di Siham Laaraichi. La fortissima magrebina (team Finanza Sport Campania) è volata via da subito, con un 3’42” di media finale che non ha lasciato respiro alle avversarie. Brava comunque la sua connazionale, Fatima Moaahuyah (Enterprise Sport&Service) con il secondo posto acquisito sul piede dei 3’57” a km. Terzo gradino del podio per Francesca Palomba, con un buon 40’52” al traguardo. Quarta all’arrivo, grandissima prova una per lei, Maria Romanelli del Team Running Saviano. Per Maria 42’23” che, sul percorso di Somma, ha decisamente un valore in più. A Filomena Paloba la quinta posizione.

Classifica a squadre andata al Team Amatori Vesuvio, con Il Laghetto in seconda posizione e Pomigliano Marathon in terza.

Ciro Secondulfo, Vincenzo Cerciello, lo staff tutto dell’Asd Vincenzo Esposito (e con loro la mano sapiente del Centro Sportivo Italiano) hanno saputo onorare al meglio l’appuntamento di cui sono gli organizzatori. Una gara, una mattinata di Sport piacevolissima, con anche i ragazzi a rendere ancor più piacevole il tutto, con la 2^ edizione della Stracittadina.

A Somma Vesuviana c’è stata gara, c’è stata festa, il tutto realizzato per ricordare un giovanissimo Vincenzo Esposito, volato via con la passione dello Sport nel Cuore, mai dimenticato, nel Cuore di chi gli ha voluto bene. E la gara a suo nome è sintesi che in tanti gliene hanno voluto, gliene vogliono.

Marco CasconeMarco Cascone

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>