slide TuttoCampania — 13 febbraio 2018

metaCon alle spalle uno scenario mozzafiato, il magico Golfo di Napoli, prende vita oggi, una delle gare più affascinanti del panorama podistico campano: “La Siren’s Run”.

Punto di ritrovo e base logistica il “Lido Marinella” sulla spiaggetta di Meta di Sorrento, un angolo di Paradiso incastonato tra cielo, mare, scogliere e costoni rocciosi che scivolano direttamente nelle splendide acque della baia.

Una ricchezza paesaggistica ed uno splendore di mare che, grazie anche alla bella giornata di sole è riuscito ad apparire ancora più ammaliante, tanto da indurre tanti temerari al mitico tuffo dopo gara!

Da giorni gli amici della Sorrento Runners sono al lavoro per regalare ai partecipanti una giornata di festa e di sport indimenticabile.

Le forze in campo sono tantissime e lavorano incessantemente dall’alba per offrire il proprio contributo. Il risultato si è rivelato efficace ed efficiente, tanto che alle 8.00 del mattino centinaia di atleti si ritrovano sulla spiaggia con pettorale già pronto e desiderosi di inaugurare questa splendida nuova manifestazione.

Forse sono un po’ di parte ….ma gioco in casa!

Si, abito a pochi km dalla partenza e queste sono le mie strade, gli organizzatori gli amici di sempre con i quali condivido gran parte degli allenamenti. Vedere le mie strade affollate di podisti che si preparano a gareggiare non ha prezzo.

Oggi sono qui da addetta ai lavori per immortalare le immagini salienti e, forse questo è l’unico neo, non poterla correre, ma vi assicuro che l’adrenalina è comunque alle stelle.

Sapientemente i ragazzi della “Sorrento Runners” hanno superato e… driblato le criticità logistiche dell’ultim’ora che, immancabili, rischiavano di condizionare la buona riuscita dell’evento, ma vi posso assicurare che l’impegno e la passione con cui è stato organizzato non potevano che portare ad un grande successo.

Alle 9.00 in punto, da piazza Ascensore (circa due tese sopra la spiaggia), sotto gli occhi divertiti ed entusiasti di cittadini e tifosi, ha preso vita la gara.

Due giri disegnati tra Piano e Meta, con doppio passaggio dalla zona partenza, porta gli atleti ad inerpicarsi per le strette e nervose strade del tracciato, tanto faticoso quanto affascinante.

Durante il secondo giro gli atleti possono controllarsi e monitorare le posizioni di rilievo, con immensa gioia di cittadini e curiosi che possono così godere di un carosello interminabile di colori ed atleti.

A fare da cornice un festoso e nutrito gruppo di tifosi che non ha mai smesso di applaudire e incitare i podisti, dal primo all’ultimo.

L’arrivo in discesa garantisce lo spettacolo nello spettacolo, regalandoci spesso duelli e volate fino all’ultimo metro, come quella per decretare il secondo e terzo gradino del podio, andato appannaggio di Sare Karim sul grande Giorgio Calcaterra.

Vincitore della prima “Siren’s Run Giuseppe Soprano (Caivano Runners).

Regina della gara in rosa Luchena Rosa seguita a breve distanza da Filomena Palomba ed Alessandra Ambrosio.

Accanto all’evento principe le gare dei ragazzi sulla sabbia gestite da Guglielmo Formichella e il suo team e ancora Zumba, Pedalata e Family Run Guidata da Galano Teresa.

Raccolgo moltissimi commenti entusiastici dai partecipanti e non posso che esserne contenta perché questo va a merito dell’impegno, la passione e la determinazione di coloro che hanno creduto e voluto tutto questo.

Grazie ragazzi!

marilisa carrano

 

 

 

 

 

Marilisa Carrano per Podistidoc

 

.

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>