TuttoCampania — 20 giugno 2010

La pioggia che non ti aspetti, a pochi giorni dall’entrata dell’estate, è riuscita solo in minima parte a condizionare l’edizione numero 11 della Notturna Sianese. Poco dopo la mezz’ora di gara un vero nubifragio, che ha messo a dura prova atleti e organizzazione. Ma sia gli uni sia l’altra sono stati capaci di superare in grande stile la difficoltà della sua ‘bagnante’ presenza, e lo spettacolo non si è mai fermato. Uno spettacolo nello spettacolo? Gianluca Ricci e Annamaria Vanacore, senza dubbio! Entrambi sotto il record della gara: capace il primo letteralmente di demolirlo (1’14’ migliore del 30’47’ appartenente a Cristian Gaeta), e con Annamaria brava a gestire le energie (grazie anche ad una ‘lepre’ di lusso, Gennaro Varrella) e portarsi al traguardo in 36’55’ (18′ meglio del best a lei appartenente, stabilito nel 2007).


Gianluca Ricci ha letteralmente lasciato pubblico e addetti ai lavori a bocca aperta. Passaggio sul piede dei 2’50’, quando si era a poco più di 2 km dal via. Poi un assestamento del ritmo e, a poco più di 5 km dallo start, una media di 2’54’. La leggera pioggia iniziale, le variazioni altimetriche e, magari, anche un ‘calcoletto in proiezione futura’ (visto il bonus previsto per il record) hanno portato Gianluca a rallentare un po’ nella fase finale. Per lui un rallentamento, si fa per dire, che lo ha portato comunque a chiudere in una media di quelle che lasciano il segno: 2’57’3 a km (per un 29’33’ finale). Nessun dubbio quindi sulla vittoria del portacolori del Montemiletto Team Runners. Invece Confronto a due per la seconda posizione. Il duo Magrebino Roqti/Ben Khadir è restato unito fino a quasi metà gara, dopo di che Roqti si è involato verso il suo secondo gradino del podio. Gran bella gara anche per l’assegnazione degli altri posti d’onore. Alla fine, per la quarta posizione, Antonello Barretta (Isaura Valle dell’Irno) riesce a prevalere su un agguerrito Giuseppe Soprano (Montemiletto Team Runners).


Detto di una splendida Annamaria Vanacore (capace di migliorare il suo stesso record, a distanza di tre anni) da segnalare la più che buona prova di Maria Pericotti. Sua la seconda posizione finale, con un 38’48’ niente male. Così come bella la prova di Tina Francese, Marathon Club Frattese. Tina negli ultimi tempi ha fatto registrare un salto di qualità impressionante, e a Siano un’ulteriore conferma. 40’34’ al traguardo e terza posizione di assoluto prestigio. Annamaria Damiano (Montemiletto Team Runners) è tornata a gareggiare su strada e lo ha fatto al meglio. Quarta posizione per lei, con un 42’02’ che non è niente male. L’Inglesina Michelle Hushion sta tornando su di condizione, 42’10’ finale ne è un sintomo.


 


La classifica a squadre è stata vinta dall’Isaura Valle dell’Irno.


L’Atletica Ermes è stata capace, nonostante le difficoltà atmosferiche, di regalarci un’ennesima, bella prova di efficienza organizzativa.


E lo splendido sorriso della piccola Veronica ha fatto il resto, abbagliando la serata


una serata di belle emozioni a Siano.


 

Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>