Cronaca — 07 novembre 2006

Domenica 5 Novembre – Bacoli (Napoli)
Dalla mitica piazzetta di Miseno, che deve il suo nome alla leggenda omerica che qui pone il sepolcro del compagno di Ulisse, trasformato da Virgilio nel trombettiere di Enea, vede la partenza degli oltre 560 atleti per la mezza maratona verso le splendide località balneari di Bacoli, Fusaro, Cappella e Miliscola con arrivo posto ai piedi di Capo Miseno. La manifestazione, giunta alla sua 9a edizione, è stata organizzata dal Gruppo Sportivo A.N.M.I. di Bacoli con il supporto e la collaborazione tecnica della Fidal Campania. Alle ore 9:15 lo starter dava inizio, con il classico colpo di pistola a salve, alla gara. Il lungo serpentone colorato si allungava e si avviava per le strade di Bacoli e veniva salutato dagli stessi abitanti con grida ed incitamenti per tutti. Dopo un’ora, 4 minuti e 4 secondi si presentava al traguardo tutto solo l’atleta keniano Kipngetich Ragut Nahashon (Acsi Campidoglio). Per la seconda posizione si doveva aspettare ben un minuto e 33 secondi per applaudire l’arrivo del connazionale e compagno di squadra Chepsergon Noah, con il tempo finale di 1h 5′ 37”. Per la terza posizione a 2 minuti e 13 secondi dal vincitore l’italiano delle Fiamme Gialle Francesco Ingargiola (1h 06′ 17”). La partecipazione del forte atleta delle Fiamme Gialle ha un risvolto alquanto particolare, infatti la sua partecipazione è stata decisa all’ultimo momento in quanto l’atleta doveva partecipare alla Maratona di New York e per un regolamento assurdo gli organizzatori hanno rifiutato la sua partecipazione, che prevedeva un solo atleta europeo ed infatti già era tra i partenti Baldini. Il nostro bravo atleta, uno dei migliori maratoneti in Italia, era alquanto amareggiato per questa esclusione, in quanto la sua preparazione era tutta finalizzata in vista della competizione americana. Addirittura le ha tentate di tutte, infatti aveva proposto agli organizzatori che si sarebbe pagato lui stesso sia il viaggio, sia la permanenza, ma il rifiuto è stato netto adducendo che prendevano solo uno di quelli che hanno partecipato agli europei e tra questi già c’era il vincitore del Campionato di Maratona europeo, ossia l’olimpionico Stefano Baldini. Comunque la sua partecipazione è stata ben gradita da tutti i partecipanti e la sua gara è stata in funzione per la preparazione del 5 Dicembre prossimo per la Maratona di Fukuoka in Giappone. Da segnalare l’arrivo del primo campano in quinta posizione, Marco Calderone (Libertas Antoniana) con il tempo di 1h 18′ 12”. In campo femminile indiscussa vittoria dell’atleta marocchina Khadija Laaroussi (Arca Atl. Aversa) che conclude la sua strasolitaria gara in 1h 19′ 41”. Si è aspettato ben 5 minuti e 24 secondi per registrare l’arrivo della seconda donna, la casertana Alessandra Insogna tesserata con la Napoli Nord Marathon del Presidente Antonio Esposito, che concludeva la sua fatica in 1h 25′ 05”. In terza posizione si presentava l’atleta di Amalfi Annamaria Caso (Cava Picentinti Costa d’Amalfi), vincitrice della mezza maratona Napoli Flegrea, con il crono finale di 1h 27′ 06” (ben 7 minuti e 25 secondi dalla vincitrice). Per l’assegnazione del titolo del Campionato Italiano tra gli iscritti all’Associazione Marinai d’Italia vede vincitore il bacolese Ciro Martino dell’Associazione di Bacoli.  La classifica finale per società registra al primo posto la Napoli Nord Marathon con 14933 punti, davanti al team bacolese dell’Alba Bacoli con 11542 punti e terza la Amatori Vesuvio che totalizza 11186 punti.


 


RISULTATI-UOMINI:


1.   Nahaschon K.       1:04’04”
2.   Noah C.                1:05’37”
3.   Ingargiola F.         1:06’17”
4.   El Makhrout A.    1:06’25”
5.   Calderone M.       1:08’12”
6.   Suhodolschi B.     1:08’43”
7.   Guglielmo N.        1:10’56”
8.   Rochia A.             1:11’45”
9.   Piermatteo G.       1:12’00”
10. Scarola M.                        1:13’51”


 


RISULTATI-DONNE:


1.   Laaroussi K.         1:19’41”
2.   Insogna A.                       1:25’05”
3.   Caso A.                1:27’06”
4.   D’Ambra C.          1:27’44”
5.   Giocondo S.         1:32’01”
6.   Esposito G.           1:32’11”
7.   Fusco C.               1:34’06”
8.   Marna G.              1:34’20”
9.   De Matos I.          1:35’34”
10. Alfano C.             1:36’08”

Autore: Silvio Scotto Pagliara

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>