Cronaca slide TuttoCampania — 24 gennaio 2016

malika ben lafkirGrande spettacolo a Sant’Antonio Abate, grande edizione della Maratonina. Non è una novità trovare un’organizzazione di grande qualità, ma quest’anno lo spettacolo è stato senza mai eguali prima. Colpo d’occhio esaltante, quello alla partenza: una marea di atleti (oltre 1500) per un’invasione senza precedenti. E poi, il passaggio a poco più di 2000 metri, poi di nuovo piazza ai due terzi di gara, per poi vivere ogni arrivo (1502 per l’esattezza) e vivere ogni singola emozione sul traguardo.

Gara

Condizioni climatiche praticamente perfette, solo un leggero venticello che poi è andato scemando. Tracciato ondulato, ma non troppo. Alla fine si è rivelato anche veloce. Qualche problema alla partenza, ma poi tutto ok, per tutte le fasi della gara. Per non parlare del post: accoglienza come poche, premiazione nel mega padiglione della fiera, tutto molto bello.

La gara maschile ha confermato che Hicham Boufar è atleta che, oltre ad essere fortissimo, sa correre come pochi: 3’02” di media al primo passaggio in piazza, 3’02” ai due terzi gara, 3’02” perfetti all’arrivo. Vittoria senza grossi problemi per lui, dopo una gestione matematica del ritmo. Alle spalle del vincitore, portacolori International Security Service, il suo collega di team: Gilio Iannone. Per Gilio un ottimo 30’54”, a conferma del suo splendido stato di forma. Terzo gradino del podio per Hajjaj El Jeblj, per lui 31’18”. A seguire: Hamid Kadiri, Paolo Ciappa, Giorgio Mario Nigro, Toufik Bensakoik, Rachid Talib, Gennaro Varrella e Marek Hadam.

Gara femminile senza alcuna storia. Troppo forte e dal valore internazionale il 34’37” finale, ad opera della magrebina firmata Caivano Runners: Malika Ben Lafkir. A Loredana Brusciano (Atl. Aversa) la seconda posizione, dopo un rientro fortissimo negli ultimi 4 km di gara. Splendida gara per Filomena Palomba (Nikaios Gragnano), con un ottimo 39’07” al traguardo e terzo gradino del podio per lei. Per sottolineare il valore tecnico della gara in rosa, sottolineo che in meno di 1’ sono arrivate le atlete dalla 4^ all’8^ posizione: Annamaria Vanacore, Francesca Palomba, Martina Amodio (atleta del Team Stufe di Nerone, al suo nuovo best, 39’37”), Maria Vlad, Grazia Razzano (anche per lei il suo personale, 40’10”). In nona e decima posizione: Anna Davino e Anna Senatore.

All’Amatori Marathon Frattese la classifica a squadre. Mentre i premi speciali per i migliori atleti di Sant’Antonio Abate sono andati a Carmela Alfano e Lello Santarpia.

Gran bella gara a Sant’Antonio Abate. Gigino D’Aniello abbina alla sua innata simpatia una coapacità di coordinamento davvero con poche eguali. Persona speciale Gigino, così come bella e speciale è la sua gara, e di chi (e sono tantissimi) credono in lui.

Marco Cascone.Marco Cascone

http://marcocascone.it/guestbook.htm

 

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>