TuttoCampania — 19 gennaio 2014

Nonostante le avverse condizioni atmosferiche,Sant'antonio abate 2014 in tantissimi non sono voluti mancare alla 13 edizione della “Maratonina città di Sant’Antonio Abate”, e in tanti hanno fatto la scelta giusta. Del resto tutti sapevano che, nonostante vento e pioggia, a Sant’Antonio Abate avrebbero trovato un’ottima organizzazione comunque. Anzi, le condizioni atmosferiche negative possono creare problemi alle organizzazioni superficiali, ma riescono persino ad esaltare quelle di ottima fattura: e così è stato stamane a casa di Luigi D’Aniello e dell’Antoniana Runners. Da dire che poi, subito dopo il passaggio in piazza (eravamo ai 5.200 metri dal via) la pioggia ci ha lasciati, il vento è diminuito e tutto è diventato ancor più piacevole e spettacolare.

Gara

Percorso non facilissimo quello della Maratonina, con due lunghe salite (non dure, ma si sentono), con il bello del triplo passaggio in piazza e tanta gente ad attendere la scia colorata delle canotte dei tanti in gara (874 classificati). Emozionante la gara, emozionante ancor di più il ricordo del giovane Arturo Galasso, con papà Marco che ha voluto ricordare appunto il suo splendido figliolo correndo con gli amici di sempre, con i tanti ragazzi del Team Antoniana Runners che lo hanno accompagnato lungo tutto il percorso.

L’aspetto agonistico è stato monopolizzato, sia in campo maschile sia in quello femminile, dagli atleti Marocchini. A fine gara la vittoria è andata a Abderraffi Roqti e a Siham Laaraichi (entrambi del team Finanza Sport Campania). Per Abderrafii la necessità di rintuzzare gli attacchi di Youness Zitouni (i due in compagnia ai 5200 metri, sul piede dei 3’05”) per poi fare decisa selezione nella parte finale di gara, con il crono un po’ appesantito negli ultimi km: 31’54” per vittoria di Roqti. Detto di Zitouni (2° l’atleta del team Il Laghetto) in terza posizione l’altro nord africano in forza al Team Finanza, Ismail Adim. Mourid Morad (Pod. Cava Picentini-Costa d’Amalfi) e Antonello Barretta (Liberi Insieme, primo italiano all’arrivo) in quarta e quinta piazza.

Gara femminile con la Laaraichi senza alcun problema al fine della vittoria: troppo forte la Marocchina, troppo forte i 3’40” a km che l’hanno portata solitaria al traguardo. Buona seconda, Cathy Barbati (Tifata Runners Caserta). Per Cathy media esatta di 4’00” a km. Terzo gradino del podio andato a Filomena Palomba (Centro Ester, 41’11”). Quarta al traguardo Anna Senatore. La portacolori del team podisti Cava Picentini non è in grande condizione in questo periodo, ma nonostante tutto ha fatto sua la più che positiva posizione ai piedi del podio, per lei 43’27”. Brava Michela Gargiulo, atleta del team di Torre del Greco, il Parco. Brava Michela, ma se avesse gestito meglio la prima parte di gara avrebbe di certo tolto un bel po’ di secondi dal suo time finale (comunque sia non male i 43’42” del suo arrivo).

Classifica a squadre andata alla Marathon Club Frattese.

La pioggia e il vento non è mai piacevole compagno di viaggio per gli atleti e per un’organizzazione. Ma se l’atleta è davvero tale e l’organizzazione sa essere anch’essa davvero tale, mai teme qualsiasi condizione. A Sant’Antonio Abate è stato proprio così…ma noi lo sapevamo già!!

Cornettone

p.s. La tradizione è stata di nuova rispettata. Buonissimo il mega&delizioso cornetto che mi sono portato a casa, per l’ennesima scommessa vinta. A non rendere :-)

Marco CasconeMarco Cascone

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>