TuttoCampania — 08 dicembre 2009

Clicca per l'immagine full sizeLa tradizione vuole la Campania in corsa il giorno dell’Immacolata e tradizione è stata rispettata. Oltre 600 atleti al traguardo dell’edizione numero 10 del ‘Running dell’Immacolata‘. Oltre 600 atleti che si sono confrontati sui 10 km esatti del tracciato, proposto come sempre dal team di Peppe D’Aponte e la sua Hinna S. Antimo. Temperatura più che buona ma tasso di umidità elevato alla partenza e durante la gara. Qualche problemino di ossigenazione quindi ma, per il resto, le prestazioni crono di valore ci sono comunque state.


La presenza di due fortissimi atleti fuori gara (in quanto non tesserati Campani) ha esaltato ancor di più l’aspetto agonistico dell’evento, con un Paolo Ciappa capace di tenere testa (fino a quasi 2 km dalla fine) ad un Gianluca Ricci che, nonostante i 28 km di due giorni prima a Pompei, ha confermato talento e capacità interpretativa della gara, andando a vincere sul piede dei 3’06’ a km. 12′ e l’arrivo di Ciappa (Riccardi Milano), con Alessandro D’Ascoli alle sue spalle, ma staccato di circa 40′. Seconda posizione ufficiale per Gennaro Varrella. Dopo la vittoria della scorsa edizione, il portacolori dell’internationa security service conferma di prediligere il percorso Sant’Antimese, chiudendo in 33’03’. Terzo nella classifica generale il giovane Pasquale Cirillo, dell’Aggregazione Hianna.


La gara donne non è vissuta sulla stessa frequenza emotiva di quella maschile. Meriyem lamachi non ha rivali al momento, un ritmo diverso che si fa immediatamente notare e che lascia il segno. Per lei vittoria sul piede dei 3’45’ a km (dimostrando così che i 28 km di Pompei, a fine vittoria di domenica scorsa, sono stati metabolizzati e velocemente). Alle spalle della giovane ventitreenne marocchina, Maria Pericotti e Ania Paniak si sono date battaglia, fuino alla linea d’arrivo. Alla fine la spinta Maria (Montemiletto Team Runners) con solo 9′ di vantaggio sulla Paniak (media nell’ottica dei 3’57’ a km). Bella la quarta posizione di Sabrina Carullo (Erco Sport Ercolano) capace di 40’14’ finale, con alle sue spalla Filippa Oliva (Napoli Nord Marathon) a 40′.


Prima ad assistere e poi protagonisti, questi i giovanissimi impegnati nelle gare a loro dedicate, che hanno fatto seguito alla gara adulti.


Tanti al via, tanta la gioia e qualche ansia. Poi premi per tutti, come è giusto che sia.


Il Running dell’Immacolata di Sant’Antimo ha raggiunto la sua decima edizione. Il bel successo di numeri e la qualità degli atleti in gara hanno garantito un giusto festeggiamento. La gioia dei piccolissimi poi hanno esaltato ancor di più una bella mattinata dedicata a ciò che amiamo fare: correre.


L’Hinna Sant’Antino ha saputo amalgare le emozioni


Nella foto, di Alessandro Ponticelli, Meriyem Lamachi


Vieni sul mio guest: http://www.marcocascone.it/guestbook.htm









Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>