Cronaca — 23 ottobre 2006

Si è svolta ieri, 22 ottobre la Sangemini-Carsulae-Sangemini, una gara con partenza ed arrivo nel bellissimo centro di Sangemini e passaggio nel sito archelogico di Carsulae, antico municipio romano del quale si possono ammirare i resti in un contesto naturalistico straordinario. E’ a fianco dei resti del Foro romano, del teatro e della basilica che transitava una parte della gara.
Quasi 350 atleti si sono dati appuntamento a Sangemini per disputare quella che ormai è diventata una classica delle gare umbre. Tanti sono i motivi per i quali vale la pena parteciparvi. Il primo è che Sangemini è una splendida cittadina, immersa nel verde, dominata da torri, torrioni, scalinate ed elementi architettonici estremamente interessanti. Il secondo è che la gara di 11.770 m si svolge interamente nel verde, tra asfalto, sterrato, salite e discese ed è particolarmente impegnativa dal punto di vista muscolare. Il terzo è che le crostate dei ristori delle gare umbre sono particolarmente buone !
Senza dimenticare poi altri particolari che rendono una gara perfettamente organizzata: iscrizioni celeri, chilometri segnati lungo il percorso, ristori intermedi presenti, classifiche immediate (quando c’è la ditta Tomassoni non può essere altrimenti), presenza delle istituzioni durante la cerimonia protocollare, gara non competitiva prevista per le categorie giovanili, docce e parcheggi per gli atleti. Persino Giove Pluvio è stato clemente, lasciandoci in santa pace mentre altrove si rinviavano le gare per pioggia.
A tagliare il traguardo per primo è stato, anzi sono stati Marcello Capotosti (Atletica Violetta CZ) e Abdelkrim Kabbouri (C.S.A Monti Terni) che sono arrivati mano nella mano in 37’58’. A salire sul gradino più alto del podio è stato l’italiano mentre ha completato il quadro degli arrivi Pierluigi Fori (Atletica Recanati) che ha chiuso in 38’19’. Ottime le prove di Piergiorgio Conti (Atletica CVA Trevi) e di Guido Arsenti (Di Marco Sport Viterbo) che arrivano al traguardo distanziati di appena quattro secondi.
In campo femminile vittoria di Michela Minciarelli (Atletica Avis Perugia) che chiude in 47’07’ lasciandosi dietro Stefania Rulli (G.S.A Monti Terni) e Sonia Marongiu (Erco Sport) che chiudono rispettivamente in 48’57’ e 49’48’.
Abbiamo trascorso una bella mattinata di sport! Davvero i più vivi complimenti a tutta l’organizzazione e a tutti gli amici umbri. La bellezza di questa gara, comparabile con la sua durezza, è certamente un motivo valido per riprovarci il prossimo anno!


Approfitto dello spazio per:
1. fare i complimenti a tutto il gruppo di Bagnaia, i miei colleghi di allenamento!
2. provare a convincere la figlia di Edmondo a darsi alla corsa, perchè non è possibile che ti alleni e basta… poi tuo marito aspetta la pagnotta a casa quindi è ora che ti dai da fare! Inoltre buon sangue non mente… e se hai la classe di tuo padre vedrai che qualcosa viene fuori di sicuro!
3. salutare Michela e Stefania, le mie avversarie: grazie per le vostre parole!
4. fare un grosso in bocca al lupo di pronta guarigione a Mario Maesano.

Autore: Sonia Marongiu

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>