Podistidoc Multimedia slide — 01 aprile 2015

menneaA due anni dalla sua scomparsa, la commozione e la nostalgia per la perdita di un così grande campione è ancora viva in noi.

“La freccia del sud”! Che soddisfazioni e quante emozioni ha regalato all’Italia negli anni 70’/80’!

Dopo la fiction che ci ha raccontato le fasi salienti della sua vita, e a pochi giorni dalla mezza maratona di Agropoli, da lui fortemente voluta insieme a Roberto Funiciello, il ricordo e la nostalgia sono ancora più vivi.

Io, che ho avuto la gioia di conoscerlo ed intervistarlo nel 2012 proprio in occasione della 13° edizione della mezza maratona di Agropoli, ho ancora viva in me la determinazione, la grinta e il carisma, che trasparivano dalle sue parole.

Anche se all’epoca aveva seri problemi di salute, non ha mai lasciato trapelare niente, emanando tanta positività, saggezza e serenità.

Scavando nel mio archivio ho riascoltato le sue parole e, vi assicuro, mi è venuta la pelle d’oca.

A questo punto ho pensato di omaggiarlo riproponendo, per la gioia di tutti gli sportivi e non, le sue parole, che vibrano con forza portando concetti ancora attuali e dando indicazioni ben precise sul futuro dello sport e dell’atletica italiana.

aldo cavuotoDa Napoli per Podistidoc Aldo Cavuoto

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>