Cronaca — 15 aprile 2007

StraBologna da record con oltre diecimila presenze che hanno messo a dura prova la macchina organizzativa composta dai quattrocento volontari della U.I.S.P. coordinati da FRANCO CARATI. Una edizione quella che si è svolta prevalentemente nel centro storico di Bologna in una splendida mattinata di Domenica 15 Aprile, con un attimo di commozione prima dello sparo di inizio affidato all’Assessore allo Sport del Comune di Bologna ANNA PATULLO e al Presidente del Comitato Provinciale della U.I.S.P. FABIO CASADIO. Un silenzio colmo di ricordi, lungo un minuto interminabile, al termine un applauso e qualche lacrima dedicata alla memoria di MARIO PISANI, maratoneta della Pace, portacolori  dell’Atletica Lolli che da alcuni mesi aveva concluso la sua corsa della solidarietà atraverso i paesi d’Europa. Sulla linea di partenza gli uomini della Lamborghini, casa automobilistica che da questa edizione ha affiancato la StraBologna. Dopo il via il popolo dei runners ha conquistato le strade del capoluogo emiliano e fra i diecimila impiegati, operai, dirigenti d’azienda, studenti, casalinghe, pensionati, mille bambini delle scuole elementari  con genitori ed insegnanti al seguito, concorrenti a quattro zampe con la coda in posizione dritta e di ordinanza, alcuni volti conosciuti: l’ex nazionale di basket RENATO VILLATA, LORENZO SASSOLI DE BIANCHI, Presidente della Galleria di Arte Moderna di Bologna. Assente giustificato GIANNI MORANDI,impegnato in contemporanea nella Maratona di Parigi assieme a tredici moschettieri dell’Associazione Europea Celeste Group-Circolo Ghinelli e su percorso nettamente superiore in fatto di chilometraggio ai 12,7 e tre chilometri offerti dalla StraBologna. In Piazza Maggiore proveniente direttamente dalla Sala Rossa del Comune è giunto anche un corteo nuziale che seguiva FEDERICO ed EMANUELA, sposi da pochi minuti, accolti dagli applausi del pubblico che ha sostenuto con un tifo da stadio i campioni del ‘Vivicittà‘gara competitiva in circuito di sei chilometri da ripetersi due volte.


Al passaggio intermedio il keniano JOEL KEMBO KIMURER è saldamente al comando, le lancette del cronometro si fermano a 17 minuti e 38 secondi. Dietro lo inseguono con poche speranze di raggiungerlo MARCO SALAMI, G.S. Esercito, e il marocchino YOUSSEF KAMALI. Posizioni che trovano conferma sul traguardo finale che vede in quarta e quinta  posizione MASSIMO TOCCHIO,G.S. Gabbi, ANTONIO SANTI, la Fratellanza Modena. Gara in rosa con la favorita di turno  EMMA QUAGLIA subito davanti e con un tempo a metà percorso di 21 minuti e 21 secondi ,seguita da ANA NANU, rumena di nascita romagnola di adozione ,G-S. Gabbi, GIULIA BELLINI, Mollificio Modenese Cittadella, ed anche l’ordine d’arrivo resterà invariato.


Il team G.S. Gabbi di NERIO MOROTTI conquista la quarta e quinta posizione con MARINA ZANARDI e FRANCESCA PATUELLI.


ORDINE DI ARRIVO UOMINI :


1JOEL KEMBO KIMURER   36.42


2-MARCO SALAMI    37.16


3 -YOUSSEF KAMALI 37.23


4 -MASSIMO TOCCHIO 37.32


5 – ANTONIO SANTI 37.55


ORDINE DI ARRIVO DONNE :


1-EMMA LINDA QUAGLIA 43.54


2 – ANA NANU  44.34


3 – GIULIA BELLINI 45.07


4 -MARINA ZANARDI 45.58


5 – FRANCESCA PATUELLI 46.22

Autore: Fausto Cuoghi

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>