Anteprima slide — 06 febbraio 2015
ostiaLa sala Protomoteca del Campidoglio ha ospitato la presentazione al pubblico ed alla stampa della quarantunesima edizione della RomaOstia in programma domenica 1° marzo.
A fare gli onori di casa ci ha pensato l’Assessore alla Scuola e allo Sport Paolo Masini che ha aperto la conferenza: “La nostra città è sempre più Capitale internazionale dello sport e la RomaOstia Half Marathon è in assoluta sinergia con questa vocazione” sostiene l’Assessore, dando il benvenuto ai presenti in Campidoglio, “con il suo percorso che si snoda tra Roma e il litorale e con le sue migliaia di atleti, questa gara è una straordinaria occasione per avvicinare centro e periferia”.
“Libera la tua energia” prosegue Masini, “è un motto che ricalca le nostre idee di rilancio dello sport di base in città: un programma che ci vede impegnati in tanti progetti volti alla diffusione dei valori sani delle discipline sportive in ambito sociale e scolastico”.
Dopo l’Assessore Masini è intervenuto il Presidente della FIDAL, la Federazione di Atletica Leggera, Alfio Giomi: “Correre è un consolidato stile di vita che sta ormai influenzando l’esistenza di tante persone; voglio quindi rendere un omaggio e ringraziare di cuore chi molti anni or sono ha anticipato un bisogno di molti ed ha saputo forgiare una gara oggi di altissimo livello” ha detto il professor Giomi parlando di Luciano Duchi e della terza IAAF Gold Label consecutiva ottenuta dalla RomaOstia. Il Presidente della FIDAL ha poi ringraziato e richiesto un applauso per Vanni Loriga, firma storica del giornalismo sportivo romano e primo capo ufficio stampa della RomaOstia, per poi terminare il suo intervento con un inciso sul futuro del mondo delle corse su strada: “nel 2015 cambieremo diverse strategie e faremo sì che ci siano sempre meno organizzatori-improvvisatori”.
Roberto Tavani, della Segreteria Politica della Presidenza della Regione Lazio, ha voluto evidenziare come: “la RomaOstia unisce promozione, partecipazione e territorio sotto il comune denominatore dello sport e sposa già pienamente quella che è la nuova legge sullo sport che la Regione Lazio sta elaborando in questi mesi”. “La partecipazione di tutti” ha concluso Tavani, “sarà alla base di tutte le attività”.
“La RomaOstia è un mix vincente” ha detto Svetlana Celli, presidente della Commissione personale, statuto e sport di Roma Capitale, “siamo grati a Luciano Duchi ed alla sua squadra per aver creato un evento che è una grande occasione di aggregazione e partecipazione per tutti”. “Quello che mi piace di più della RomaOstia” ha evidenziato Svetlana Celli, “è che trasmette tanta energia ed è una grande opportunità per i giovani”.
“Da 25 anni AssoBalneari è vicina alla RomaOstia” così ha esordito l’ingegner Renato Papagni, presidente dell’AssoBalneari di Roma, “ci sentiamo parte di una grande famiglia e siamo grati alla famiglia Duchi per l’affetto che non smette mai di ricambiare e per l’entusiasmo che sa trasmetterci”.
“La RomaOstia è forte; più forte del tempo”, parole di Luciano Ciocchetti, Presidente onorario del comitato organizzatore, “oltre al suo format straordinario di evento sportivo che unisce Roma e Ostia, questa gara mi stupisce per la sua continuità, per l’entusiasmo della gente e per l’energia”. “Ogni anno non vedo l’ora che arrivi la RomaOstia” ha concluso Ciocchetti, “per respirare sano sport e tanta vitalità”.
Gli ultimi due interventi sono stati quello di Pietro Zarlegna di adidas e quello del Presidente Luciano Duchi, i quali hanno annunciato e presentato alcune iniziative di interesse specifico della quarantunesima edizione.
“adidas è entusiasta di essere lo sponsor tecnico della RomaOstia” ha detto Pietro Zarlenga, Asset Mananger Running e Outdoor Sports Marketing, “quest’anno caleremo quattro assi importanti per potenziare il nostro supporto al comitato organizzatore e come sempre forniremo a tutti i partecipanti la maglia tecnica ufficiale”.
“Il primo asso sarà la nuova scarpa adidas ultraboost, quella che è stata definita come la scarpa più innovativa dell’ultimo decennio; il secondo asso è stato il supporto al Gruppo Sportivo Bancari Romani che da questa stagione si è dotato di una nuova tenuta tecnica rigorosamente adidas; il terzo asso è la squadra del Purosangue Athletics Club che sarà un valido supporto tecnico per le training run in vista della gara del primo marzo, il terzo asso sarà Annalisa Minetti, nuova testimonial di adidas, che non solo prenderà parte alla gara non competitiva ma ci riserverà anche una grande sorpresa a Casa RomaOstia” ha annunciato Zarlenga.
Dopo aver presentato queste quattro importanti novità ha mostrato la maglia ufficiale dell’edizione 2015 sia della gara agonistica che di quella non competitiva.
“Per la gara agonistica è stato scelto il colore Night Flash sia per gli uomini che per le donne” ha precisato l’Asset Manager Running di adidas mostrando la maglia, “mentre per la gara non competitiva è stato scelto il colore Solar Red”.
“Vogliamo evidenziare che la maglia 2015 della gara agonistica avrà il logo RomaOstia più grande e stampato al centro della maglia, ha precisato Zarlenga, “questa iniziativa è stata presa dopo le richieste avanzate proprio dai partecipanti, che sono fieri di indossare la maglia di questa manifestazione”.
“Il 31 marzo del 1974 il tempo era brutto come oggi” ha esordito Luciano Duchi, “ricordo nitidamente vicino a me Vanni Loriga, che aveva accettato di fungere da ufficio stampa della gara, Giorgio Lo Giudice, in veste di podista, Pino Biscari, mio compagno di avventura e Alessandro Palazzotti”.
“Oggi li rivedo tutti qui, seduti in prima fila, e continuo a ribadire che non avrei mai pensato che quel campionato interbancario diventasse oggi un’espressione di uno stile di vita, per citare il Presidente della FIDAL Alfio Giomi, o comunque una gara internazionale di così alto livello tecnico”.
“Manifestazione vincente non si cambia” ha detto Duchi, “per questo abbiamo deciso di confermare lo stesso format e la stessa organizzazione dello scorso anno anche se lo spirito sarà molto più impegnativo”.
“Avremo al via più di 13.000 atleti, di cui oltre 2000 stranieri, e tra questi non mancheranno alcuni dei migliori specialisti del momento come Titus Masai, Simon Cheprot, Caroline Chepkwony e Sylvia Kibet” ha annunciato il Presidente della RomaOstia, “mentre a rappresentare l’Italia ci saranno Ahmed El Mazoury, Fatna Maroui e spero nelle prossime settimane di poter annunciare al via anche Andrea Lalli”.
“La splendida realtà che è oggi la RomaOstia” ha concluso Luciano Duchi, “è tutto merito dei podisti e di un grande comitato organizzatore che con il cuore e con la mente crede in quello che fa”.
 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>