Anteprima HOME PAGE — 26 luglio 2012

Presentata a Belluno, nella splendida cornice di Palazzo Doglioni, sede della Confindustria, la ventunesima edizione de “Le Miglia di Agordo”, la corsa podistica internazionale in programma sabato 28 luglio p.v. ad Agordo, in provincia di Belluno .

Sette ore di atletica-spettacolo (dalle 16 alle 23) per 14 gare Fidal (per esordienti B, esordienti A, ragazzi, cadetti, allievi, amatori, master, junior-promesse-senior maschili e femminili) più 1 “non competitiva” per under 12;  oltre 500 atleti a confronto sotto le guglie dolomitiche, tra le piazze e lungo i vicoli del Centro Storico di Agordo, tra due ali di folla.

Le due “Corse delle stelle”, che chiuderanno il programma delle gare, avranno ai nastri alcuni giovani africani, un campione del Belgio 2012, ben sei campioni d’Italia 2012 e il numero 1 della maratona italiana, Ruggero Pertile, che, a sorpresa, ha deciso di scendere dal ritiro di Livigno per l’ultimo test prima della Maratona Olimpica di Londra.

Nella corsa maschile sarà grande sfida fra “Roro” Pertile, dato in grande condizione, Gabriele De Nard campione italiano di cross alla sua 17^ partecipazione (1 vittoria, 2 terzi posti e 6 primi posti fra gli italiani all’attivo), Giovanni Gualdi campione italiano di maratona, Daniel Kinyua Wanijru ventenne keniano splendido protagonista alla “Media Blenio” (una delle più titolate corse su strada d’Europa) e Kennedy Kipyeko  ventunenne keniano incubo di Pertile (quest’anno lo ha battuto nella vittoriosa Mezza Maratona di Verona e, di recente, allo sprint nella Internazionale di Telese). Da guastatori, ai quattro favoriti , possono fare gli altri due keniani ai nastri Robert Surum e Philips Kiptoo (uno junior) e i due campioni nazionali dei 3000 siepi: l’italiano Matteo Villani e il belga Krijn Van Koolwijk (anche lui scende dal ritiro di Livigno).

  Nella corsa femminile, invece,   si confronteranno per il successo Federica Dal Ri, campionessa d’Italia dei 10000, Agnes Tschunterstaler fresca del primato personale sui5000 aCoblenza, la keniana Hellen Jepgurgat, prima alla Internazionale di Lucciano di Pistoia, l’altra keniana Eunice Chebet, protagonista  dieci giorni fa alla Internazionale di Gonnesa, e Eliana Patelli, vincitrice nel 2011 della Maratona di Reggio , delle Maratonine del Garda, del Serio e di Crema, della Marcialonga Runnig e della Cortina-Dobbiaco, corsa che ha di nuovo dominato, con record, nel 2012.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>