Alimentazione — 26 settembre 2014

Quando si vuole dimagrire la prima regola è abbinare alimentazione corretta e attività sportiva.

In fondo, l’avete scoperto a vostre spese: vi siete iscritti in palestra con l’illusione di perdere peso e invece l’avete visto aumentare. Oppure, al contrario, vi siete privati di ogni peccato di gola per scoprire che l’ago restava immobile sul piatto della vostra bilancia.
Di fronte alla vostra disperazione, vi hanno detto tutti la stessa cosa: non dimagrirai mai se non fai sport! Non perderai mai peso se non mangi meglio!
La dieta senza sport
Trascurando il fatto che una dieta senza allenamento causa perdita di tono, pelle flaccida e smagliature, il problema più grande sta proprio nell’efficacia della dieta. Anche riducendo le calorie, rinunciando ai peccati di gola e bilanciando meglio l’alimentazione, si può osservare infatti una variazione di peso inferiore alle aspettative. Perché succede? Perché il metabolismo di una persona è fortemente influenzato dalla sua massa magra, un valore dato dalla massa totale meno il grasso di deposito. Poiché la massa magra è composta di ossa, denti, grasso primario (il grasso necessario di cui sono composti alcuni dei nostri tessuti) e muscoli e poiché non possiamo modificare la quantità di nessuno dei primi tre, appare evidente come l’unico modo che abbiamo per aumentare la massa magra sia quello di aumentare i muscoli.
Il muscolo è inoltre un tessuto che ha bisogno di più calorie di un tessuto grasso (anche dieci volte di più), ed è questa la ragione per cui, a parità di qualsiasi altra condizione, una persona con una struttura muscolare più sviluppata consuma più calorie.
Fare sport, inoltre, innesca un meccanismo virtuoso, perché i muscoli ben allenati hanno la capacità di bruciare grassi al posto degli zuccheri. Una persona poco o per nulla allenata potrebbe non riuscire ad intaccare le riserve di grassi nemmeno con 40 minuti di attività aerobica, mentre un soggetto allenato potrebbe riuscire ad utilizzare i grassi fin dall’inizio dell’allenamento. Sono tutte ragioni in più per non limitarsi ad un’attività fisica sporadica, iniziando invece a mettere costanza ed impegno nel nostro allenamento, si svolga esso in palestra o a casa.
Lo sport senza dieta
A volte, quando si inizia a fare sport con dedizione e serietà, si può verificare un aumento di peso. Questo può dipendere dalla crescita dei muscoli, che sono più pesanti del grasso. Ma se invece si fa sport ormai da tempo bisogna fare attenzione: la ragione dell’aumento di peso potrebbe essere anche quella di un corpo ormai talmente abituato alla fatica sportiva da non riuscire più a bruciare la stessa quantità di calorie. In casi come questi, occorre sbloccare nuovamente il metabolismo; è bene allora variare la tipologia di allenamento e migliorare l’alimentazione, diminuendo le calorie assunte o rivolgendosi ad un esperto nutrizionista, ad un dietista o ad un dietologo.

fonte: www.sportfitnessmagazine.it

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>