Cronaca — 01 marzo 2009

Se non fosse stato per il freddo e il vento contro degli ultimi 2 km di gara, Anna Incerti avrebbe non solo migliorato il record femminile della Roma/Ostia ma anche stabilito con molta probabilità il record Italiano sulla Mezza Maratona. Ho parlato con lei, quando si era in attesa della premiazione. Provvidenziale il gazebo della Timing Data Service dove eravamo riparati, quando infatti la pioggia è venuta giù lenta e fredda, tale da rendere ancor più toste le fasi d’arrivo per le migliaia di atleti al traguardo.


Una gara con l’assoluta convinzione di poter vincere, quella della Siciliana Incerti. Tutto confermato da una partenza su ritmi proibitivi per le avversarie e immediata luce tra lei e le altre al seguito. Quando si era a 5 km, erano già più di cento i metri di vantaggio, che sono diventati 200 all’altezza del 15° km, passato in 49’08‘ (vale a dire proiezione record Italiano, appartenente a Maria Guida con 1h08’30’).


Ritmo ancora in odore di record fino al 19° km, fino a quando cioè il ‘classico’ vento forte del lungomare di Ostia ha lasciato il segno e costretta Anna ad un ritmo ben lontano da quello auspicato. Nonostante tutto, nonostante il rallentamento La Incerti ha fermato il cronometro sul suo nuovo record personale (praticamente 1’30’ migliore del  precedente!) ma a11′ dal record della gara e  a 54′ da record Italiano assoluto sulla mezza maratona.


Quando ci siamo salutati le ho ricordato l’appuntamento benaugurante con la cucina Sorrentina. La cucina del ristorante VerdeMare dove è stata lo scorso anno, dopo la vittoria del titolo italiano, proprio sulla mezza. Tanti i suoi tifosi che orbitano attorno al ristorante (prima tra tutti il titolare Marco Russo). Oggi però la migliore pietanza l’ha offerta lei in gara.


Anna Incerti alla Roma/ostia ci ha fatto gustare un piatto speciale: una prelibatezza data da spettacolo e vittoria, il tutto conditi da un gran tempo finale.


35^ edizione della Roma Ostia: per la Incerti una splendida  vittoria senza Incertezze!


 


 

Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>