slide TuttoCampania — 19 settembre 2015

fiaccoleSi è ripetuto ieri sera il rito dell’accensione dell’olio santo, offerto dalla diocesi Castellammare-Sorrento, la vigilia dell’atteso miracolo del Santo patrono di Napoli. Sul sagrato del Duomo una trentina di podisti del napoletano hanno vissuto, tra gioia e commozione, gli attimi conclusivi della funzione religiosa presieduta dal cardinale Sepe in una cattedrale gremita di fedeli. In precedenza erano stati accolti da monsignor Adolfo Russo, vicario alla Cultura della  curia nella navata principale ed accompagnati fino ai piedi dell’altare.
Dopo la benedizione impartita dall’arcivescovo a tutti i presenti, gli sportivi si sono radunati all’esterno, ai lati del palco principale. E’ stata quindi Lida Bozza, atleta della Bosco di Capodimonte, ad accendere la lampada posta sul tripode, tra gli applausi di una piazza colma di turisti e fedeli.

La parte tecnica dei percorsi da Pozzuoli, Capodimonte ed Antignano al Vomero fino al Duomo è stata coordinata dal CSI Napoli. Da questi tre luoghi, che hanno caratterizzato la vita del Santo patrono erano partiti nel pomeriggio gli atleti, scortati dai motociclisti della Municipale. Tra le società, erano rappresentate la Bosco di Capodimonte, Podistica Azzurra, Collana Marathon, Stufe di Nerone, Aeneas Run Bacoli, Akc Corri per Gaia, Napoli Nord Marathon.

 

Comunicato stampa

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>