slide TuttoCampania — 26 aprile 2019

mondragone 2019 atleta donnaMondragone in Corsa-Run on the Beach: un gioiellino organizzativo e innovativo. A dire il vero di innovazioni si è sempre alimentato questo appuntamento, che passa attraverso la forza e passione organizzativa di Aldo Martucci e Rosanna Nerone, ma quest’anno, con questa ultima edizione, persino le attese di novità sono state superate. Dico subito che al mio arrivo sul posto ho avuto le mie perplessità, ma mai per dubbi sulle scelte (conoscendo chi organizza) ma sulla lineare realizzazione del tutto, vista la gran massa di gente, di bagnanti che ancora affollavano la spiaggia che poi sarebbe stata, per metà dei 10 km previsti, interessata alla gara.

Ed invece ciò che sembrava un limite è poi diventata una bella opportunità, trasformatasi in realtà: i bagnanti, e chi era li anche solo per una passeggiata sulla spiaggia, si sono trasformati in pubblico, e gli atleti (quasi 200 presenti al via) sono diventati improvvisamente ancor più protagonisti.

Ed ecco che ci siamo divertiti tutti, e tutto si è rivelato piacevolissimo. Finalmente il confronto agonistico ed i premi (che pure ci sono stati) sono passati in secondo ordine, lasciando spazio ai sorrisi, al correre divertendosi, senza ansie.

La gara comunque c’è stata, e c’è stata la passerella di Youssef Aich (praticamente già cittadino onorario di Mondragone): coccolato e super applaudito, lui che porta proprio i colori del team Mondragone in Corsa. A seguirlo, nella classifica maschile: Vincenzo Migliaccio, Giovanni Francier, Vincenzo del Prete e Luciano Napoletano.  In campo femminile l’ha spuntata Alessandra Ambrosio (Amatori Atletica Napoli), dopo una condotta di gara molto razionale. A seguirla Teresa Stellato, Michela Auletta, Francesca Maniaci e Raffaella Riccardi.

Classifica a squadre andata al team Atletica Caivano

E’ stata una piacevolissima serata quella vissuta a Mondragone. A confermare che non c’è bisogno di numeri per mettere su un bell’evento, che non c’è bisogno di grandi investimenti per proporre qualcosa di bello. Basta avere le idee giuste e renderle concrete, essere portatori sani di una qualità chiamata passione.

E così, per magia, la serata può diventare una grande serata: la Mondragone in Corsa (versione Run on the beach) ne è stata una splendida conferma.

Marco Cascone.Marco Cascone

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>