Cronaca — 22 marzo 2006

12 mar: 100km Pedestres de la Ciudad de Madrid, Esp


Si è svolta su di un circuito di 5km, alla periferia di Madrid, la prima 100km importante della stagione. In questa gara, gli scorsi anni, si sono sempre ottenuti tempi di grande valore che sono andati ad occupare posizioni di rilievo nelle graduatorie mondiali di fine anno. Putroppo la corsa è poco nota e frequentata dagli italiani che, dati i loro titoli, non avrebbero difficoltà a farsi invitare e a conquistare prestigiosi piazzamenti e premi interessanti.


Quest’anno erano assenti alcuni degli spagnoli più conosciuti, quali Aubeso e Martinez, ma il Paese ospitante ha potuto ugualmente ben figurare di fronte ad una concorrenza straniera non numerosa ma qualificata.


Su tutti ha però prevalso il polacco Jaroslav Janicki, corridore che da diversi anni si piazza sempre ai vertici della specialità e che si è fatto più volte notare anche nella corsa ultra più ricca e partecipata del mondo, cioè la sudafricana Comrades. A Madrid ha prevalso col buon tempo di 6:46.28, dopo una dura lotta col corridore di casa Josè Maria Gonzalez, che alla fine si è dovuto accontentare del secondo posto, praticamente in volata, col tempo di 6:46.50. Terzo il catalano Ricard Vergè in 7:14.27


Contemporaneamente si è svolta anche una 50km, un tempo considerata gara di contorno ed oggi assurta alla dignità di prova di qualificazione per la seconda edizione del Trofeo IAU sulla distanza. Questa è una manifestazione promossa dalla Federazione Internazionale delle ultra, che si disputa su di una diecina di prove di qualificazione sparse in tutta Europa. I migliori vengono poi invitati di diritto alla prova finale ed il Trofeo viene assegnato per somma di tempi. Lo scorso anno la finale si svolse a Palermo, dove purtroppo si verificarono degli sfondamenti di traffico che falsarono completamente il risultato della gara. Ciò nonostante la sede di Palermo era stata confermata anche per il 2006, ma la stessa IAU ha di recente emesso un secco comunicato in cui rende noto che è alla ricerca di una sede alternativa.


Tornando alla 50km di Madrid, informiamo che la corsa è stata vinta dallo spagnolo Juan Regidor (3:18.58), davanti al


marocchino El Mahdi Yakoubi (3:23.29)


12 mar: 50km Caumsett Park NY, Usa


Si sono svolti in questa località nei pressi di New York i campionati nazionali Usa dei 50km. La partecipazione è stata di fatto limitata ai residenti della Grande Mela ed il risultato tecnico ne ha risentito. E’ oramai un fatto acclarato che negli States si preferisce correre in natura, nelle gare chiamate genericamente ‘trail’ che permettono di sfuggire una volta alla settimana dalla morsa delle grandi città e tuffarsi nella grandiosa natura di quel grande Paese. Le gare ‘tecniche’ finiscono così con l’essere pochissime e poco popolari. Questo campionato è stato vinto dal newyorkese Jason Saitta, con un discreto 3:05.59, davanti a Dan Verrington (3:22.31) e Bob Sweeney (3:23.42). Molto buona invece la prestazione della prima donna: 3:35.48 per Anne Riddle-Lundblad, atleta ben conosciuta in campo internazionale, vice campione del mondo della 100km lo scorso anno al Lago Saroma.


 


18 mar: St.Nazaire-les-Eymes


Discreta partecipazione italiana a questa corsa francese, regione dell’Isère, che negli scorsi anni ha visto anche una bella prestazione di Maria Luisa Costetti. Quest’anno la gara si è svolta con un freddo e vento pungenti che hanno indotto all’abbandono quasi il 30% degli atleti.


La vittoria è andata la francese Jean-Jacques Moros, molto conosciuto per le sue vittorie nella classica Spartathlon da Atene a Sparta, mentre in campo femminile ha prevalso Lucy Carr, un’americana da tempo residente in Provenza. Fra gli italiani bel tempo di Diego Di Toma, quarto, e buona prova di molti altri.


Risultati






























































































1


Jean-Jacques Moros


FRA


7:07.57


2


Albert Vallèe


FRA


7:42.07


3


Emmanuel Conraux


FRA


7:44.06


4


Diego Di Toma


ITA


7:45.36


11


Tiziano Marchesi


ITA


8:17.14


42


Mario Milesi


ITA


9:43.28


58


Pierluigi Peviani


ITA


10:30.10


64


Angelo Tumini


ITA


10:51.09


83


Ireneo Antonioli


ITA


11:49.13


83


Marco Vestiboli


ITA


11:49.13


83


Renato Aliprandi


ITA


11:49.13


96


Vincenzo Mason


ITA


12:44.00


98


Romano Barlascini


ITA


13:04.14


 


femminili


 


 


1


Lucy Carr


USA


8:44.13


2


Anne-Cecile Fontaine


FRA


9:39.44


3


Anke Drescher


GER


9:54.26


11


Reginella Peron


ITA


12:01.57


 


 

Autore: Franco Anichini

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>