slide TuttoCampania — 28 aprile 2014

 san rufoVI edizione della “Meta Marathon”. Gara FIDAL di 21 km, valida come Campionato Regionale individuale di Mezza Maratona, organizzata dalla “Meta Marathon” .

Oltre 700 iscritti hanno preso il  via nella suggestiva “Certosa di Padula”, uno dei tanti monumenti storici della nostra regione che tutto il mondo ci invidia.

La partenza è avvenuta alla presenza di tantissimi appassionati, che lungo tutto il percorso non hanno fatto mai mancare il loro sostegno agli atleti in gara.

Pronti … VIA!!! Ismail e Jaouad Zaim prendono il largo, inseguiti da un gruppetto formato da Iannone, Iapicco, Ruocco, Gianluca Piermetteo, Ciambriello e Bassano. Al 6° km il gruppo è posto in fila indiana e affiora la sagoma della prima donna, che aleggia nelle prime 20 posizioni assolute. La sagoma è inconfondibile, si tratta d Miriam Lamachi che è rientrata alla grandissima dopo circa 2 anni di fermo per la gravidanza. A debita distanza, la regina del reining regionale, Annamaria Vanacore, che oggi era scortata da una persona speciale, il marito Alfredo Piermatteo, che dopo tanto si cimenta di nuovo in una 21 km ufficiale. Subito dopo, la tenace Tina Fransese, tallonata da Mena Febbraio e Lo Vaglio.

Oggi ho il privilegio di seguire la gara in moto gentilmente offertami dagli organizzatori, insieme al centauro Bruno Chirichella. Dopo aver fatto le interviste di rito in gara insieme a Bruno, invito i lettori a seguire la rubrica AldOnline, dove ascolteranno le voci dei partecipanti. La gara va avanti senza grandi sussulti nelle primissime posizioni perché, sia la coppia maschile che quella femminile procede stabilmente. La vera battaglia avviene per la conquista del terzo posto. Anche nel gruppetto degli inseguitori avviene lo strappo, in località Sassano, dove Pasquale Iapicco, Igilio Iannone e Ruocco Alfonso prendono il largo.

A Teggiano io e Bruno, dopo aver dato un’ultima occhiata alla gara femminile, dove Lamachi proseguiva indisturbata la sua marcia trionfale seguita da Annamaria Vanacore e Tina Fransese, ci portiamo in testa alla gara seguendo passo dopo passo gli ultimi 3 km della spasmodica gara maschile. Allo strappo posto a 500 metri dall’arrivo, esattamente a San Rufo, Ismail lancia l’attacco prendendo una trentina di metri di vantaggio su Zaim Jaouad  involandosi verso la vittoria. Difatti questa VI edizione della “Meta Marathon” viene vinta da Adim Ismail, secondo posto per Zaim Jaouad, terza piazza per Igilo Iannone. A seguire Pasquale Iapicco, Ruocco Alfonso.

La gara in rosa incorona regina Miriam Lamachi, seconda piazza per Annamaria Vanacore, terza piazza per Tina Fransese. A seguire Febbraio, Lo Vaglio, Avolio.

La classifica di società viene vinta dagli Amatori Vesuvio, seconda Isaura Valle dell’Irno, terza Atletica Scafati.

Un plauso a tutte le forze dell’ordine e alla Protezione civile che dal primo all’ultimo km hanno fatto in modo che gli atleti potessero svolgere la gara senza alcuna intromissione.

Ottima l’organizzazione con in testa il Direttore di corsa Donato Alberico e tutto il suo enturage, per l’enorme schieramento di volontari in campo, per i tantissimi rifornimenti e spugnaggi di cui gli atleti hanno potuto usufruire lungo tutti i km, per l’ottimo pasta party offerto ad atleti ed accompagnatori a fine gara e dulcis in fundo per essere riusciti a coordinare tantissime persone senza una sbavatura.

aldo cavuoto

Da Padula Buonabitacolo per Podistidoc Aldo Cavuoto     

                    

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>