TuttoCampania — 28 gennaio 2013

de maioLa 14^ edizione del memorial “F. De Maio” ha superato tutte le aspettative. Partiti con la previsione di un massimo di 700 iscritti, viste le numerose richieste siamo stati incoraggiati ad arrivare a 800 partecipanti. In tale modo siamo riusciti ad accontentare tutti coloro che hanno chiesto di venire a Nocera Inferiore per il solo gusto della corsa e per ricordare quel grande uomo che era Franco De Maio. Di certo questo è stato il regalo che più grande che abbiamo potuto fare a lui, che dal cielo ci guarda, e alla sua famiglia. La signora De Maio ha giustamente detto che ogni anno la manifestazione diventa sempre di più una bella festa di sport in ricordo del caro congiunto, e lei e suo figlio Paolo si mostrano sempre disponibili ad aiutare nell’organizzazione della giornata sportiva.

Il Circolo nocerino, la Polisportiva Folgore e l’Isaura Valle dell’Irno sono orgogliosi di essere arrivati a questa edizione della gara, e di aver adottato dallo scorso anno la nuova formula delle premiazioni in natura e dell’iscrizione da devolvere in beneficenza. Il mondo podistico ha accolto bene le novità introdotte e ha mostrato di gradire comunque la partecipazione alla nostra gara. Un percorso abbastanza veloce, nonostante i due cavalcavia e qualche salita, ma che comunque permette di esprimere al meglio le proprie caratteristiche veloci. Voglio aggiungere, poi, la massiccia partecipazione dei cittadini nocerini che lungo tutto il percorso non hanno fatto mancare il loro incoraggiamento ai podisti, dal primo all’ultimo. Non un tratto di percorso privo di pubblico, uno spettacolo nello spettacolo, un sentimento verso lo sport molto profondo.

Un aspetto particolare che voglio sottolineare è stato l’impegno di Matteo Di Stasio a fare in modo che tutte le donne giunte al traguardo fossero premiate: un giusto riconoscimento per il gentil sesso che con impegno e amore, tra i mille impegni quotidiani, riesce a portare avanti una passione che richiede impegno e sacrificio. A tutte loro il nostro più sentito ringraziamento per la loro partecipazione.

A completare la giornata non potevano mancare le gare riservate ai giovanissimi e ai ragazzi. Grazie all’impegno di Nicola De Angelis, Matteo Di Stasio e Luigi Pastore, con una serie di ottimi collaboratori locali, si sono tenute le gare degli esordienti, cadetti e ragazzi, con ricche premiazioni per tutti i partecipanti. Il futuro dell’atletica leggera passa certamente per la voglia di correre di questi ragazzi che, nonostante le mille distrazioni odierne, riescono a divertirsi con il gesto più naturale per l’essere umano: la corsa. È stata una cosa meravigliosa vederli gareggiare con tanta passione e tanto impegno, anche se qualcuno alla fine non ha retto la fatica e si è fermato, è stato un piacere vederli.

Il momento della premiazione, che ha visto la partecipazione delle autorità locali, delle forze dell’ordine e della famiglia De Maio, è stato il degno coronamento di una bella giornata di sport, e di una bella giornata anche dal punto di vista meteorologico, come da tanto ci aspettavamo. Il sole di Nocera ha scaldato i cuori di tutti noi che abbiamo vissuto le emozioni dello sport in prima persona e quello di coloro che hanno assistito. Sono queste piccole-grandi soddisfazioni che ci spingono ogni anno a impegnarci per far sì che il ricordo di Franco e la passione per la corsa restino immutati nel tempo. Per questo vi diamo appuntamento al prossimo anno, sperando di rivedervi sempre più numerosi e vi ringraziamo di cuore per averci onorato della vostra presenza.

Autore: Elio Frescani

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>