Anteprima slide — 30 settembre 2017

Appuntamento tricolore domenica 1° ottobre con la “io21zero97” che parte da Breno e arriva a Darfo Boario Terme (Brescia), valida per il Campionato italiano master di mezza maratona individuale e di società. Sono annunciati al via cinque atleti “over 35” che tre settimane fa hanno vinto il titolo nazionale di categoria della 10 chilometri a Dalmine, sempre in terra lombarda: Enzo Vanotti (Gp Santi Nuova Olonio, SM55), Michele Colace (Pbm Bovisio Masciago, SM70), Giulio Natale Ambruschi (Runners Bergamo, SM80), Donata Torcoli (Atl. Lumezzane, SF70) e Annamaria Galbani (La Michetta, SF65). Quest’ultima all’inizio di settembre ha conquistato anche l’oro mondiale individuale master di corsa in montagna. Tra i campioni di quella rassegna iridata sarà impegnata domenica pure Nives Carobbio (Atl. Paratico), insieme a Danilo Bosio (Atl. Lumezzane), Giuseppe Antonini (Atl. Paratico), Cristian Badini (Atl. Paratico), Guerino Ronchi (Atl. Lumezzane), Marta Santamaria (Atl. Brugnera Friulintagli) e Rita Quadri (Atl. Lumezzane). Presenti in questa mezza maratona due protagonisti della corsa in montagna: Martin Dematteis che difende i colori della Corrintime, società organizzatrice dell’evento, mentre al femminile è attesa al via Sara Bottarelli (Free Zone). La Corrintime schiererà anche un veterano azzurro come Giovanni Gualdi, in caccia del titolo tricolore SM35.

IL PERCORSO – Gli appassionati della Valle Camonica la definiscono “la bella corsa”: un percorso in linea e scorrevole, tra scenari naturalistici e scorci di interesse storico-culturale. Un tuffo nel passato, quello al chilometro 7 dove sorge il Santuario della Minerva, sito archeologico risalente all’epoca di Roma Imperiale. L’itinerario prosegue a Cividate Camuno, nota per il parco del Teatro e dell’Anfiteatro romano, in un tratto di galleria lungo 200 metri e completamente illuminato che offre all’uscita un panorama di rocce a picco sul fiume. A Montecchio attraversa il ponte romanico del XVII secolo, fino all’arrivo nello stadio di Darfo Boario Terme, sulla rinnovata pista che sarà inaugurata alla vigilia. La gara tocca i comuni di Breno, Losine, Niardo, Cividate Camuno, Esine, Piancogno e Darfo Boario Terme.

ufficio stampa fidal

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>