Cronaca — 04 febbraio 2007

Una splendida giornata di sole ha illuminato il proscenio della ottava edizione della Mezza Maratona Internazionale MareMonti, Castellammare di Stabia-Sorrento, organizzata dalla Associazione Mediterraneo Eventi presieduta da Andrea Fontanella, con la supervisione tecnica della Fidal Campania, il supporto dell’Esercito Italiano ed il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente, degli Assessorati allo Sport della Regione, della Provincia e dei sei Comuni coinvolti.
L’evento, con il suo trend numerico in vertiginosa ascesa, si conferma quest’anno, in maniera ancora più netta, sul terzo gradino del podio delle Mezze Maratone italiane più qualificate e partecipate, alle spalle delle grandi classiche Roma-Ostia e StraMilano.
Ben 2330 runners al via, con 2001 arrivati sul traguardo finale. Un’onda lunga, espressione di 200 società podistiche provenienti dall’Italia e dall’estero, attratta dall’incanto di vivere di corsa le suggestioni emotive e ambientali evocate da luoghi straordinari e calamitata dal fascino di un evento che trasmette, anno dopo anno, con sempre maggiore capacità propositiva, sensazioni uniche veramente speciali.
A pochi minuti dal via lo stracolmo Viale delle Terme è inondato di emozioni e di colori cangianti che offrono allo sguardo un colpo d’occhio veramente spettacolare, di grande impatto visivo.
Partenza velocissima dell’onda fluttuante che riflette, nella prima discesa, un gesto atletico d’esordio che coniuga slancio, agonismo e passione. I runners transitano tutti in gruppo per Castellammare di Stabia. Sulle prospettive che spaziano dal Monte Faito al Lungomare stabiese, ammirano il Vesuvio adagiato nel Golfo e le navi ancorate nello specchio d’acqua dei Cantieri Navali. Soggiogati e rinfrancati dal fascino di queste prime attrattive di rara bellezza, proseguono in quello slancio vitale che accomuna i top runners alla linfa trainante degli Amatori e Senior Master.
In testa alla corsa si proiettano subito gli special runners del Continente nero, Joshua Kipchumba, Edward Kiptum, Philemon Kipkering, Chercaoui Laalami, Abdelaziz Rochi, inseguiti dagli outsiders italiani Christian Gaeta, Marco Calderone, Giorgio Calcaterra, Gennaro Varrella e Marco Russo.
Una grande folla saluta gli atleti al passaggio intermedio di Vico Equense, quando la corsa entra nel vivo, al decimo km, al ritmo dei battistrada di 31’20’. Dopo l’attraversamento di Seiano i protagonisti affrontano l’insidiosa erta di Punta Scutolo.
Su questi tornanti si decidono le sorti dell’evento. Kipkering e Laalami si slanciano perentoriamente in avanti, transitano per primi in cima, per poi collinare in estrema scioltezza verso Meta. La corsa in rosa, nei chilometri finali, esterna l’eccellenza tecnico agonistica della protagonista, la marocchina Kadija Laroussi che precede le inseguitrici, la polacca Ewa Kepa e l’amalfitana Annamaria Caso.
Veramente spettacolari ed emozionanti gli ultimi decisivi chilometri. Sulle incantevoli prospettive marine del Golfo di Sorrento i battistrada Philemon Kipkering e Chercaoui Laalami producono la loro progressione finale estremamente incisiva, grazie alla quale si involano, in un avvincente sprint testa a testa, sul traguardo finale del Parco Lauro. La spunta con un rush travolgente Chercaoui Laalami, primo sul finish della MareMonti con l’ottimo crono di 1h05’06’, a bissare il suo successo della edizione del 2005. Secondo il keniano Philemon Kipkering con il time di 1h05’02’. Terza piazza per il connazionale Edward Kiptum su 1h 05’15’. In quarta posizione Joshua Kipchumba in 1h05’43’. Convincenti le performance dei campani Christian Gaeta, quinto in 1h’07’24’, Marco Calderone, sesto in 1h07’44’, Gennaro Varrella, nono in 1h10’04’ e del sorrentino Marco Russo, decimo fra gli applausi del pubblico amico, con il time di 1h10’54’. Sul podio dei top ten figurano poi il portacolori della Napoli Nord Marathon, Abdelaziz Rochdi, settimo in 1h08’39’ ed il romano Giorgio Calcaterra, ottavo in 1h08’03’.
Coinvolgente e spettacolare anche il finale MareMonti in rosa con l’abbrivio solitario vincente della marocchina Kadija Laroussi sul finish in 1h22’37’, seconda la polacca Ewa Kepa con il crono di 1h23’50’, terza Annamaria Caso in 1h28’43’. Buone le performance, dalla quarta alla ottava piazza, di Filippa Oliva, 1h35’42’, Maria Pericotti, 1h32’13’, Anna Senatore, 1h32’27’, Ela Stabile, 1h33’12’. Prima delle atlete sorrentine, Marilisa Carrano dell’Amatori Atletica Sorrento, ottava in 1h33’26’. Il podio societario ha registrato la convincente affermazione della Napoli Nord Marathon.
Atmosfera festosa in cerimonia finale di premiazione con il presidente della Mediterraneo Eventi Andrea Fontanella ed il presidente del Comitato Organizzatore Giovanni Ammirati, soddisfatti di aver contribuito, attraverso l’altetica leggera, alla promozione culturale e turistica del nostro territorio.
Lo speciale televisivo MareMonti andrà in onda su TeleCapri Sport giovedì 8 Febbraio alle ore 16,30 e su TeleCapri Sabato 10 Febbraio alle ore 15,00. In rete, nei medesimi giorni ed orari, in diretta streaming video, sui siti telecaprisport.it e telecapri.it.
















































































































































1


Laalami (Mar)


1-05’00’


1


Laroussi


1-22’37’


2


Kipkering (Ken)


1-05’02’


2


Kepa


1-23’50’


3


Kiptum (Ken)


1-05’15’


3


Caso


1-28’43’


4


Kipchumba  (Ken)


1-05’43’


4


Oliva


1-31’52’


5


Gaeta


1-07’24’


5


Pericotti


1-32’13’


6


Calderone


1-07’44’


6


Senatore


1-32’27’


7


Rochdi


1-08’39’


7


Stabile


1-33’12’


8


Calcaterra


1-09’03’


8


Carrano


1-33’26’


9


Varrella


1-10’44’


9


Giacomozzi


1-33’36’


10


Russo


1-10’54’


10


Della Chiesa


1-34’00’


11


D’Ercole


1-11’04’


11


Fusco


1-34’08’


12


Novello


1-11’22’


12


Hushion


1-34’32’


13


Squitieri


1-11’40’


13


Silvestri


1-35’59’


14


Aliberti


1-11’08’


14


Ludovici


1-36’03’


15


Moretto


1-12’49’


15


Alfano


1-36’05’


16


Signorelli


1-12’53’


16


Patella


1-36’17’


17


Maiorano


1-13’00’


17


Giannelli


1-37’24’


18


Conversano


1-13’13’


18


Oliva


1-37’59’


19


Angelillo


1-14’12’


19


Fusco


1-38’13’


20


Lorenzo


1-14’14’


20


De Matos Costa


1-38’34’

Autore: Nello De Martino

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>