Cronaca — 04 febbraio 2007

Va in archivio l’8a edizione della MareMonti Castellammare di Stabia-Sorrento. Va in archivio una gara in parte caratterizzata dal vento, che però ha anche favorito l’abbassamento del tasso di umidità nell’aria, permettendo a tutti così di esprimersi al meglio. Vittoria tutta straniera con Laalami che sale nuovamente (dopo la vittoria del 2005) sul gradino più alto del podio e lo fa con una condotta di gara molto accorta, lasciando agli altri l’iniziativa, forte della sua consapevolezza di essere molto veloce nel finale (così come è stato). Al passaggio al 10° km. (sul piede dei 3’13’) la proiezione finale portava ad un tempo di chiusura intorno all’1h07′, poi invece l’accelerazione finalizzata alla selezione, che poi è puntualmente avvenuta. Laalami Cherkaoui quindi vincente al traguardo (1h05’0′ per lui), solo due secondi dietro di lui Philimon Kipkering, con gli altri due Keniani in gara (Kiptum e Kipchumba) rispettivamente a 15′ e 43′. Bella e confortante prova per Cristian Gaeta. Il ragazzo in forza all’Esercito ha testato la condizione in vista dell’Importante appuntamento con la Maratona di Roma del prossimo marzo. L’allievo di Luigi Pastore anzi è stato il vero motore, il traino per tutti, nella prima parte di gara. Poco dopo Cristian la grande conferma del talento Calderone. Marco (Antoniana Runners) ha migliorato il tempo da lui fatto registrare lo scorso anno di circa 1′, chiudendo sul piede dei 3’13’ a km.! Abdelaziz Rochdi (Napoli Nord Marathon), Giorgio Calcaterra, Gennaro Varrella (International Securty Service) e l’ottimo Marco Russo (Silma CasalnuovoVolla la società ma atleta Sorrentino doc) completano le prime 10 posizioni.


La gara femminile ha avuto agonisticamente meno punti interrogativi. Kadija Laroussi ha dominato dal primo metro alla fine (anche se il suo ritmo ha notevolmente risentito della variazione altimetrica di punta Scutolo, tanto che ad una proiezione iniziale che la dava avviata ad 1h20’/1h20’30’ alla fine si è dovuta accontentare, si fa per dire, di 1h22’37’). Seconda al traguardo la sempre verde Eva Kepa. La Polacca, in forza alla Running Club Futura, ha fatto fermare il crono sull’1h23’50’, precedendo al traguardo AnnaMaria Caso (Podisti Cava-Picentini-Costa d’Amalfi) capace di una prova maiuscola, a conferma delle sue qualità! Ottima la prova per Filippa Oliva (Napoli Nord Marathon) che ha preceduto una Maria Pericotti  (Isaura Valle dell’Irno) che però ha finalizzato la sua presenza alla MareMonti ad un allenamento a ritmo medio, in vista delle gare che la vedranno poi di certo più protagonista. Eccellente la prova di Anna Senatore (Podisti Cava-Picentini-Costa d’Amalfi). Sua la sesta posizione finale, con una prestazione di valore: 1h32’27’. Alle sue spalle Ela Stabile della Napoli Nord Marathon, Marilisa Carrano (prima delle atlete Sorrentine), Maurizia Giacomozzi (Gruppo solidarietà) e Grazia Della Chiesa del Cus Bari.


Alla fine 2000 atleti al traguardo. Tanti record personali. La gioia di tagliare il traguardo nel cuore di una città da Sogno: Sorrento!


Nella Foto: Laalami e Laroussi

Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>