TuttoCampania — 15 gennaio 2017

maremonti 2017Sì, decisamente bella ed impossibile. Partiamo però dall’impossibile, che poi in realtà non è stato tale…ma durissimo sì. Vento, freddo, pioggia e persino la neve (che gli atleti hanno trovato nel tratto più alto del tracciato) a caratterizzare una Maremonti giunta alla sua 18^ edizione: ma, nonostante tutto, l’emozione della gara c’è stata tutta e, paradossalmente, proprio le tostissime condizioni atmosferiche l’hanno resa persino più bella, nei passaggi cruciali, quelli soprattutto con vista Capri. C’è da fare i complimenti a tutti: atleti, organizzazione e ad un Sindaco (quello di Massa Lubrense appunto, e con lui l’assessore allo Sport) che ha fatto sentire con forza la sua presenza, e la gran voglia di eventi di Sport che lo splendido comune della Penisola Sorrentina ha confermato di avere.

Gara

Un Paolo Ciappa in forma splendida: sempre nel terzetto di testa, sempre pronto a rintuzzare ogni attacco di origine Marocchina, per poi venire fuori nel finale con il suo di attacco: deciso, risolutivo. Grande Vittoria per il Napoletano Ciappa, con mamma e papà (anche suo coach) ad emozionarsi in zona arrivo. Niente da fare per questa volta per i ragazzi del Laghetto, Hamid Kadiri e Youssef Aich. Alla fine giunti nell’ordine, dopo comunque una bella gara. Quarto l’Ucraino Marek Hadam (bella la sua gara), con Gianluca Piermatteo quinto e PierLuigi Annaratore sesto: a chiusura di prove di valore.

In campo femminile, tranne che per un’annunciata vittoria della Magrebina Janat Hanane (puntualmente arrivata), confronto agonisticamente esaltante invece per i posti d’onore. Confronto che si è deciso molto sulla lunga discesa finale, prima di affrontare però gli ultimi 2 km in salita. Alla fine l’esperienza e la buona forma di Lucia Avolio (Napoli Nord Marathon) ha saputo fare la differenza, con Alessandra Ambrosio (Amatori Atletica Napoli) che non è stata da meno: prova maiuscola la sua, e terzo gradino del podio. A Lidia Principe, Annamaria Caso e Consuelo Ferragina le piazze dalla 4^ alla 6^.

Speciale classifica a squadre andata al team Il Laghetto.

Andrea Fontanella sta rigenerando, nella tradizione, la sua MareMonti. Questa volta la formula è giusta: 10 miglia (16 km), percorso impegnativo, ma senza esagerare, bellissimo dal punto di vista paesaggistico. In più, con Andrea, un team di collaboratori che ci sanno fare e, soprattutto, un’amministrazione comunale (Sindaco di Massa Lubrense in testa) piena di voglia di fare, di esserci, di fare la differenza.

Al mio fianco, a collaborare con interviste e pareri catturati al volo via microfono, Martina Amodio. Una prima volta, quella della ragazza Napoletana, che non poteva trovare scenario più difficile, ma, posso dirlo, prova superata al meglio.

Complimenti in chi ha creduto in questa 10 miglia della Maremonti. Complimenti a chi, con una forza incredibile, ha corso, organizzato, gioito, stretto i denti. Complimenti, in poche parole, a chi fa della vita una passione.

marco-casconeMarco Cascone

http://marcocascone.it/guestbook.htm

 

 

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>