Cronaca — 14 marzo 2006


12mar: Nagoya, JPN


E’ ancora una maratona riservata alle donne, questa che si è disputata a Nagoya, in Giappone, ed ancora una volta a trionfare sono state le atlete giapponesi, per la verità scarsamente contrastate da una risicata rappresentanza del resto del mondo.
Ha prevalso Harumi Hiroyama, dopo un duello con Yoko Shibui concluso solo negli ultimi due chilometri. Eccellente il risultato tecnico: 2:23.26 per la prima e 2:23.58 per la seconda. Alle loro spalle un’altra giapponese, Chika Horie, ha prevalso per il terzo posto in 2:28.01 sulla rumena Alina Tecuta (2:29.30). Solo nona l’etiope Mulu Seboka ed undicesima la russa Alina Ivanova. Ben trenta concorrenti hanno concluso in meno di 2:50. Fra queste è arrivata al traguardo in ventiduesima posizione la campionessa del mondo 2005 dei 100km, Hiroko Syou, in 2:42.45


12mar: Dong-A, Seoul, KOR


Un’altra grande maratona asiatica si è disputata nella capitale coreana, sponsorizzata da una catena di grandi magazzini, e che è una delle più antiche che si svolgano ininterrottamente dalla prima edizione: infatti questa maratona risale agli anni ’50, ed ha quasi sempre avuto una grande rilevanza internazionale.
Quest’anno la vittoria ha arriso al sudafricano Gert Thys, un corridore ben conosciuto che da molti anni si piazza ai vertici della specialità, brillando proprio nelle più importanti corse asiatiche. Nel 2006 il sudafricano aveva già vinto in febbraio l’altrettanto classica Beppu-Oita. In questa gara invece era stato secondo lo scorso anno. Non straordinario il tempo, condizionato dal caldo umido, 2:10.40. Alle sue spalle il keniano di turno, Jason Mbote in 2:11.40, l’etiope Araya Haregot in 2:11.56 e il locale Ji Young-joon in 2:12.08.
In campo femminile si registra una straordinaria prova della cinese Zhou Chunxiu la quale, senza opposizione, ha raggiunto il traguardo in 2:19.51. Non si tratta di una sconosciuta, infatti la cinese aveva già vinto questa prova lo scorso anno sul piede di 2:23 ed aveva concluso la stagione con un bel 2:21.11, seconda alla maratona di Pechino.


12mar Casablanca, MAR


Nuovi marocchini in azione nella maratona di Casablanca, dove ha raggiunto il traguardo per primo Khalid Boumlili in 2:13.01, davanti a Hamou Moudji in 2.14.00 ed al keniano Firmin Kipiaget (2:16.12). Successo keniano invece nella gara femminile, vinta da Hellen Kiprop in 2:34.43


Altri vincitori del week-end












































































11 mar


Raleigh NC


Umstead trail


USA


Jon Flaherty


USA


3:06.55


Laura Maclean


USA


3:58.05


142


11 mar


Diever


Drents Friese


NED


Peter Bakker


NED


2:49.48


Marijke Krutzen


NED


3:02.15


48


12 mar


Abingdon VA


Virginia Creeper


USA


Daniel Rodriguez


USA


2:52.59


Monika Bachmann


USA


3:48.47


115


12 mar


Kandel


Bienwald


GER


Thomas Konig


GER


2:32.47


Margret Ruppert


GER


2:59.30


566


12 mar


Redruth


Duchy


GBR


Bob Brown


GBR


2:46.07


Zelah Morrall


GBR


3:05.21


138


12 mar


Piney Point MD


Potomac River


USA


John Piggott


USA


2:37.25


Julie Porter


USA


3:19.56


129


Autore: Franco Anichini

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>