Cronaca — 19 aprile 2009

Ancora una volta è l’Africa a dominare la maratona internazionale ‘Città di Napoli-trofeo Banco di Napoli’. Gli atleti del ‘continente nero’ si aggiudicano sia la prova maschile che quella femminile sulla distanza dei 42,195 km. Tra gli uomini è il keniano Machichim Nixon a precedere tutti, chiudendo con il tempo di 2.14.51, un risultato cronometrico eccellente se si pensa che gran parte della gara è stata corsa sotto una pioggia a tratti anche battente. Nixon ha preceduto l’etiope John Karobia Kaniyri (2.17.48) e il marocchino Abdelkebir Lamachi (2.20.32). Solo quarto il vincitore dello scorso anno, il keniano James Cheruyot. Settimo e primo degli italiano Romualdo Barbato dell’Asd Napoli Nord, che ha chiuso con il tempo di 2.33.23. Soddisfatto il 26enne keniano vincitore della maratona: ‘Era la mia prima partecipazione a Napoli – ha detto al termine della prova Nixon – e mi sono trovato decisamente bene. Sono accreditato di tempi attorno alle 2 ore e 10 minuti e ritengo che questa maratona si possa anche chiudere con questo riscontro cronometrico, ma le condizioni meteorologiche stavolta hanno inficiato sul risultato finale’.


Tra le donne trionfo etiope, con la 21enne Adilo Saeda Kedir che ha preceduto in volata la connazionale Shetaye Ordofa: alla fine il distacco tra le due è stato di soli 4′ (2.43.38 contro 2.43.42). Terza la vincitrice dell’edizione 2007 della maratona internazionale ‘Città di Napoli’, Annamaria Caso, che ha chiuso con un tempo di poco superiore alle 3 ore.


C’era grossa curiosità nella mezza maratona per vedere all’opera il neocampione italiano Migidio Bourifa, che ha conquistato il titolo nella maratona di Treviso svoltasi tre settimane fa: Bourifa ha fatto da ‘lepre’ per gli atleti africani che hanno disputato la 42,195 km e alla fine ha chiuso al secondo posto la sua gara (1.07.26), preceduto dal marocchino Ben Khadir Abdelhadi, vincitore col tempo di 1.06.32: ‘Il percorso è bello e veloce – ha sostenuto a fine gara Bourifa , ritengo che si possa ottenere un buon riscontro cronometrico. Penso di tornare l’anno prossimo (la maratona 2010 è in programma il 24 ottobre) per provare a disputare tutti i 42,195 km. Anche perché mi piacerebbe visitare un po’ questa splendida città. Ieri (sabato) non ho potuto e il cattivo tempo credo mi limiterà molto nella mia permanenza domenicale’. Ad ascoltarlo anche la testimonial dell’edizione 2009 della maratona internazionale ‘Città di Napoli’, la saltatrice in alto e primatista italiana Antonietta Di Martino: ‘Ho visto grande entusiasmo tra gli appassionati, nonostante il tempo niente affatto clemente.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>