Maratone e altro — 15 settembre 2014

alzaimerCresce di rango la terza edizione della Maratona Alzheimer che domenica 21 settembre si presenta ai nastri di partenza in qualità di gara nazionale Fidal e maratona scelta dalla Uisp come Campionato Nazionale. L’evento che raccoglie fondi per la onlus Amici di Casa Insieme si cuce al petto i due scudetti che si aggiungono alla Medaglia di Rappresentanza che nella Giornata Mondiale Alzheimer il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano attribuisce alla manifestazione che unisce sport e solidarietà. E un po’ di azzurro arriverà anche lungo il percorso che nei 42,195 chilometri che dividono Mercato Saraceno da Cesenatico vedrà il passaggio di Denis Curzi, atleta dei Carabinieri già campione italiano e più volte azzurro di specialità.
Nell’anno che vede Cesena Città Europea dello Sport la Maratona Alzheimer matura sotto tutti i profili, tecnici ed organizzativi – più percorsi, più sicurezza, più servizi, più animazione, più partecipazione, più premi –, una macchina che cresce grazie alla collaborazione di tutte le associazioni sportive del territorio alle quali si sono aggiunte realtà del volontariato in un lunghissimo elenco che cresce ogni anno. Coordina gli oltre 400 volontari in campo Trail Romagna, un’associazione sportiva che fin dalla nascita ha scelto di dedicarsi ad eventi ‘in movimento’ che coniughino sport, cultura, natura e solidarietà.

Aumentano anche le distanze competitive: alla maratona che partirà da Mercato Saraceno alle 8.30 (starter il Sindaco di Mercato, Monica Rossi) e alla 30 chilometri con partenza da Borello alle ore 9 (starterChristian Castorri, Assessore allo Sport Comune di Cesena) si aggiunge la 10 miles con start alle 9.30 dallo Stadio Dino Manuzzi di Cesena (a dare il viaSimona Benedetti, Assessore ai Servizi alle Persone). Una novità che parla inglese, una delle proposte che pensano al futuro, che significa Expò, occasione che grazie alla collaborazione con Tecnogym diventerà una vetrina internazionale. Oltre a Tecnogym, main sponsor della maratona, sono numerosissime le aziende che concorrono alla qualità della manifestazione inscritta nella serie di iniziative raccolte nella Settimana del Buon Vivere, tra cui Alliance Farmacie Comunali, Apofruit, Conad, Gruppo Hera, Sogliano Ambiente e Unicredit.

Tra i servizi studiati per aiutare i maratoneti, Anima Alzheimer, un inarrestabile vento di festa, che accompagnerà e sosterrà i runner lungo il percorso con il ritmo della musica, le voci dei bambini, gli applausi degli animatori, gli incitamenti dei volontari, alleviando le loro fatiche e spingendoli, come fa il vento sulle vele, verso il mare, verso Cesenatico! Tante realtà si sono ritagliate un proprio ruolo nell’animazione dell’evento, mobilitando centinaia di volontari e affidando a bambini e ragazzi un ruolo attivo, perché la maratona è questo: sport, solidarietà, collaborazione.
Confermato il servizio sanitario ereditato dalla Nove Colli e predisposti pace maker per le andature dalle 3 alle 5 ore.

La valenza nazionale fa crescere il numero dei partecipanti che, ad una settimana dal termine delle iscrizioni (giovedì 18 settembre), superava la quota dello scorso anno. Oltre 600 prima del week-end, con numerose provenienze extraregionali, un ventaglio che al momento, a parte Molise e Sicilia, vede rappresentate tutte le Regioni italiane. Nella starting list anche Giuseppe del Priore, Surfing Shop Running e Samantha Gaffriedi, S.P. Seven i vincitori della scorsa edizione; loro il tempi da battere fissati rispettivamente in 2.28.30 e 3:15:51. Merita una citazione anche un decano della corsa come Giovanni Sirotti, classe 1935, già campione italiano dei 1500 e 5000 metri ai master di atletica Fidal e ora lotta per la medaglia di campione italiano di Maratona Uisp.
Ma i grandi numeri, come ormai consuetudine, arriveranno dalle camminate, un segno che significa partecipazione all’idea Maratona Alzheimer, una conferma che il messaggio “Insieme per cancellare il silenzio” è stato colto come dimostrano i numerosi gruppi di cammino di altre associazioni alzheimer che da lontano si muoveranno verso il Parco di Levante o Cesena. Ed è proprio da Cesena che alle 8 il Presidente del Comitato d’Onore della maratona Giovanni Bissoni, darà il via al lungo serpentone di camminatori, una scia che lo scorso anno ha superato i 2000 partecipanti, in buona parte proveniente da Cesena Cammina.

Per tutti i camminatori sarà possibile iscriversi fino all’ultimo momento, allo Stadio Manuzzi, alla quota simbolica di 5€ che danno diritto alla maglia personalizzata Maratona Alzheimer, 3 ristori lungo il percorso e uno all’arrivo e al bus navetta Start Romagna che dalle 11.30 in poi riporterà i camminatori a Cesena. Con 5€ in più si potranno assaporare anche le famose tagliatelle fatte in casa dagli amici del Centro Sociale Anziani.
Sempre da Cesena saranno disponibili pettorali e cartellini di partecipazione alla corsa competitiva e non 10 miles (16 km) con partenza alle ora 9.30 al prezzo di 5 € per la competitiva (stessi benefit dei camminatori) e 16 € per i competitivi che avranno l’onore di indossare la stessa medaglia dei maratoneti e di condividerne il pacco gara tecnico (escluso di biglietti per la lotteria Maratona Alzheimer).

Per i runners della maratona e della 30 chilometri, il termine di iscrizione è fissato a giovedì 18 settembre, con quote di 40 e 35 € che come tutti gli introiti della manifestazione, sosterranno concretamente Amici di Casa con le attività dei Laboratori Benessere e, in sinergia conle associazioni Alzheimer dell’Emila-Romagna un progetto per l’accompagnamento personalizzato e flessibile domiciliare, per chi assiste un malato nei momenti di maggiore difficoltà.
Alle 12, nel clima festoso del Parco di Levante tra musica e pasta party, si svolgeranno le cerimonie di premiazione presiedute dalla Coordinatrice di Cesena Città Europea dello Sport Nicoletta Tozzi e da Monica Fantini Direttrice di Legacoop Romagna e anima della settimana del Buon Vivere.

Il movimento è il più importante strumento di prevenzione per questa malattia incurabile. Camminare e correre è bello e fa bene alla salute ma se si può correre anche per chi non può, la soddisfazione è maggiore. È questa la molla che sta spingendo i più pigri a mettersi in cammino o affrontare la prima corsa con il pettorale, una quantità di matricole che dalla Maratona Alzheimer ritrovano grandi motivazioni per essere solidali e cambiare stile di vita. Questa è la vittoria più grande.

www.maratonaalzheimer.it
Info 338 5097841

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>