Maratone e altro slide — 24 marzo 2019

AC5_8286Carl Johan Sörman ha trionfato nella seconda edizione di Chianti Trail Ultra, la corsa di 73 chilometri tra colline e i vigneti. Il runners svedese ma trapiantato a Camaiore (Lucca) è arrivato da solo al traguardo a Radda in Chianti con il tempo di 4 ore e 32 minuti. Una sfida appassionante partita alle 6 di questa mattina, 23 marzo, sotto un bel sole da giornata primaverile. A darsi appuntamento oltre 900 atleti provenienti da tutto il mondo che hanno scelto questo lembo di Chianti, tra le province di Firenze e Siena, per mettersi alla prova lungo un percorso che ha toccato fattorie e pievi per poi risalire all’imponente Vistarenni, una villa rinascimentale che spicca in mezzo alle colline. E’ da qui che è iniziata la salita, quella vera che ha messo a dura prova gli atleti per arrivare in cima al monte San Michele, il punto più alto del Chianti. E poi la discesa verso Volpaia, uno dei borghi più famosi e caratteristici, e il rientro verso il traguardo a Radda in Chianti.

Le corse.  Di testa la corsa di Carl Johan Sörman (Team Mud & Snow Asd) primo a Vistarenni e alla Badiaccia con un vantaggio che è andato via via crescendo, fino a presentarsi in perfetta solitudine al traguardo sotto le mura di Radda in Chianti. Alle spalle del vincitore sono arrivati Andrea Macchi (100% Anima Trail Asd) che ha impiegato 7 ore  e 10 minuti a coprire il percorso e Domenico Giosi (Parks Trail Promotion Ssd Arl) giunto terzo al traguardo in 7 ore e 20 minuti. Prima classificata tra le donne Giulia Vinco (G.P. Avis Pol. Malavicina). Nella Chianti Trail (37 chilometri), la vittoria è andata al favorito della vigilia: il britannico Thomas Payn che ha tagliato il traguardo in 2 ore e 49 minuti con 16 minuti di vantaggio su Mauro Previtali (Cus Bergamo Atletica Asd). Terza piazza per Matteo Carlucci (Asd Leopodistica). Tra le donne prima arrivata Katia Fori (Skyrunning Adventure Asd). Numerosi anche i partecipanti alla Short Trail, una 15 chilometri tra i vigneti del Comune di Radda in Chianti che ha attirato tanti appassionati del trail e ha visto la vittoria di Dionigi Gianola (Premana).

Chianti Ultra Trail va avanti anche domani, domenica 24 marzo, con l’Ultra Wine. Nella Casa del Chianti Classico, a Radda in Chianti, un antico monastero Francescano completamente restaurato e oggi sede istituzionale del Consorzio del Vino Chianti Classico, ci sarà la possibilità di partecipare alle visite guidate del “Museo Sensoriale del Vino Chianti Classico” o a una full immersion alla scoperta dei vini del Chianti Classico con le special event “Come diventare Sommelier in 30 minuti”.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>