Cronaca — 08 settembre 2006

Con l’inizio del mese di settembre il calendario delle ultramaratone riprende pieno vigore e molte sono le gare importanti che si svolgono in giro per il mondo, e così sarà anche per i prossimi mesi di ottobre e novembre. Riprendiamo quindi a trattare queste prove separatamente dalle maratone, proseguendo dalla vecchia numerazione.


02 sett.: 12 ore Grieskirchen, Aut


Apriamo con questa gara austriaca sulla inconsueta distanza delle 12 ore per segnalare la bella vittoria dell’azzurro Enrico Vedilei, che celebra il suo trentesimo anno di podismo percorrendo più chilometri di tutti nel tempo prefissato e concludendo con la buona misura di 128.167 km.
Alle sue spalle un nutrito plotone di corridori austriaci di buon valore, preceduti da Rudi Ohme (124.692) e Roland Kleinpaul (124.487). Seconda assoluta (e prima delle donne) è però arrivata l’intramontabile ungherese Edit Berces, che in questa gara sembra ritornata ad ottimi livelli, preceduta solo da Enrico, con il suo 126.345.
La ‘dolce metà‘ del Vichingo, l’azzurra Maria Luisa Costetti, si è classificata seconda dietro cotanto nome con un pregevole 118.975 che la dice lunga sul suo stato di forma. I due campioni si stanno preparando, così si dice, per partecipare alla durissima Spartathlon, la gara che parte da Atene per attraversare tutta l’Attica ed il Peloponneso ed arrivare nel sito dell’antica Sparta (oggi Sparti/Mystras) e ripercorre la strada che fece per due volte l’emerodromo Filippide portando una richiesta d’aiuto degli ateniesi per fronteggiare l’avanzata persiana. I ‘grandi guerrieri’ spartani risposero che avevano da fare e così gli ateniesi i persiani li fermarono da soli, in un luogo chiamato Maratona.


02-03 sett: San Pietroburgo 24 ore e 100km


Nell’antica capitale russa si è disputata una importantissima 24 ore su di un circuito stradale di 4500 metri, che ha visto la partecipazione di una novantina di ottimi corridori e risultati tecnici di assoluta eccellenza.
In campo maschile il migliore è stato il 26enne Denis Zhalybin, che nelle 24 ore ha percorso ben 282.282 chilometri, di gran lunga migliore prestazione dell’anno. Eccellente, alle sue spalle, anche Andrei Kazantsev con 250.101 e Semen Dedyukin con 236.614. Alla fine ben 20 corridori hanno superato i 200 km.
Fra le donne si è rivista su ottime prestazioni la 56enne Irina Reutovich, la migliore al traguardo con 231.193 davanti a Lyudmila Kalinina con 223.000, Nina Mokshanova con 213.065 e Rimma Paltseva con 210.472
Nella 100km ‘di contorno’ prestazione logicamente meno eclatanti e vittorie per Aleksei Izmalilov (7:20.13) ed Irina Koval (10:32.33)
Denis Zhalybin è nato il 30 giugno 1980 e si mise in evidenza già nel 2002 accompagnando il ben più noto connazionale Oleg Kharitonov nel suo riuscito tentativo di battere l’allora record mondiale delle 100 miglia detenuto da Don Ritchie. Ebbene, in quell’occasione, fino agli ultimi 20km il giovanissimo Zhalybin rimase bravamente davanti a Kharitonov per poi ritirarsi. Nella 100km ha ottenuto buoni risultati ma nulla di straordinario. Lo abbiamo visto spesso anche nella nostra Traversata del Passatore, dove soffre la salita ed il caldo e non è andato oltre qualche buon piazzamento. La sua prestazione di San Pietroburgo è la dodicesima di ogni tempo, ma le undici migliori portano tutte la firma dello stesso atleta: il mitico Yiannis Kouros. Nell’anno 2006 Zhalybin supera di quasi 10 chilometri la misura che ha permesso a Ryoichi Sekiya di laurearsi campione del mondo in febbraio a Taipei.
Durante la sua corsa Zhalybin è passato in 7:24.13 ai 100km, ha percorso 81.000 km nelle 6 ore e 157.500 nelle 12 ore, infine ha corso le 100 miglia in 12:05.01 e i 200km in 15:08.53 con l’avvertenza che questi tempi di passaggio sono rilevati al completamento del giro e che quindi l’atleta risulta nettamente svantaggiato dalla lunghezza del circuito.


In coda al pezzo sono visibili le statistiche aggiornate.


02 sett: San Miguel del Monte, Arg


Grazie all’opera di un pugno di appassionati, fra i quali Gerardo Re anima del sito http://www.megainformes.com.ar/ , il calendario delle ultra argentine sta prendendo sempre più corpo e supera nettamente la fase pionieristica. Ne fà fede la seconda edizione della Copa Argentina dei 100km, che ha visto la partecipazione di una cinquantina di corridori provenienti anche dal Brasile e dall’Uruguay, cioè molti più di quelli presenti lo scorso anno.
L’organizzazione ora c’è, i risultati verranno, anche se per adesso i migliori atleti argentini sono quelli che risiedono e gareggiano all’estero, come Pablo Barnes e Virginia Oliveri (in Italia) e Oscar Alarcon e Liliana Godoy (in Spagna).
In questa gara, avversata dal caldo, ha vinto il brasiliano Antonio Josè de Souza in 8:09.06 davanti a Claudio Maluendez (8:46.03) mentre la collaudata Liliana Castaneda ha vinto fra le donne in 10:32.26
Fra la fine di agosto ed i primi di settembre si sono disputate altre gare, non di primissima fascia ma ugualmente interessanti. In Francia Stephane Rouillier ha vinto la 100km di Theilly- Etangs de Sologne in 7:39.00, con Cathy Rougerie prima donna in 9:04.35, e Michel Verhaege ha vinto a Ponthieu Marquenterre in 8:21.54. Invece in Germania Jan Prochaska ha vinto la 24 ore di Bernau bei Berlin con 193.869, mentre Grit Seidel ha coperto km. 184.405 ed in Danimarca la 100km disputata nella turistica isola di Bornholm, parco naturale e zona protetta, ha visto vincitore Per Nielsen in 7:37.21


24 ore uomini  all-time





























































































































































































































303.504


Yiannis Kouros


1956


GRE


1


Adelaide


02 mar 1997


track


295.030


Yiannis Kouros


 


 


1


Canberra


05 oct 1997


track


294.104


Yiannis Kouros


 


 


1


Coburg


14 apr 1996


track


290.221


Yiannis Kouros


 


 


1


Basel


03 may 1998


road


286.463


Yiannis Kouros


 


 


1


New York


29 sep 1985


road


285.362


Yiannis Kouros


 


 


1


Surgeres


07 may 1995


track


285.304


Yiannis Kouros


 


 


1


Surgeres


04 may 1996


track


284.853


Yiannis Kouros


 


 


1


New York


08 nov 1984


road


284.070


Yiannis Kouros


 


 


1


Soochow


03 mar 2002


track


283.600


Yiannis Kouros


 


 


1


Montauban


17 mar 1985


track


282.981


Yiannis Kouros


 


 


1


Coburg


09 apr 1995


track


282.282


Denis Zhalybin


1980


RUS


1


Sankt Peterburg


03 sep 2006


road


280.469


Yiannis Kouros


 


 


1


Melbourne


05 aug 1990


track


277.415


Yiannis Kouros


 


 


1


Sylvania


15 sep 2002


road


276.209


Wolfgang Schwerk


1955


GER


1


Koln


09 may 1987


road


275.982


Anatoliy Kruglikov


1957


RUS


1


Podolsk


25 jun 1995


track


275.829


Yiannis Kouros


 


 


1


S.G.Lupatoto


23 sep 2001


track


275.576


Nikolai Safin


1958


RUS


1


Podolsk


28 feb 1993


indoor


275.357


Yiannis Kouros


 


 


1


Surgeres


07 may 1997


track


274.715


Bernard Gaudin


1949


FRA


1


Niort


14 nov 1982


road


274.480


Dave Dowdle


1954


GBR


1


Gloucester


23 may 1982


track


274.119


Hans Martin Erdmann


1944


GER


2


Koln


09 may 1987


road


273.828


Valmir Nunes


1964


BRA


1


Soochow


09 mar 2003


track


272.936


Ryoichi Sekiya


1967


JPN


1


Taipei


26 feb 2006


road


 


24 ore uomini – lista anno 2006





































































































































































282.282


Denis Zhalybin


RUS


1


Sankt Peterburg


03 sep


road


272.936


Ryoichi Sekiya


JPN


1


Taipei


26 feb


road


250.101


Andrei Kazantsev


RUS


2


Sankt Peterburg


03 sep


road


248.563


Mohamed Magroun


FRA


2


Taipei


26 feb


road


248.431


Wolfgang Schwerk


GER


1


Stein


01 apr


road


246.098


Vladimir Bychkov


RUS


3


Taipei


26 feb


road


245.698


Osvaldo Beltramino


ITA


4


Taipei


26 feb


road


245.511


Dominique Provost


FRA


1


Morbidan


28 may


road


245.217


Akos Blaho


HUN


1


Worschach


16 jul


road


244.572


Masayuki Otaki


JPN


5


Taipei


26 feb


road


243.709


Fabien Hoblea


FRA


6


Taipei


26 feb


road


242.644


Didier David


FRA


1


Saint Fons


09 apr


road


242.292


Christian Fatton


SUI


1


Basel


07 may


road


240.000


Yiannis Kouros


GRE


+


Nardini Manor


01 jan


road


239.392


Geert Stynen


BEL


2


Stein


01 apr


road


238.246


Kalotai Levente


HUN


2


Worschach


16 jul


road


238.061


Kenji Okiyama


JPN


7


Taipei


26 feb


road


237.712


Oleg Yaklvlyev


RUS


1


Moskva


07 may


track


236.614


Semen Dedyukin


RUS


3


Sankt Peterburg


03 sep


road


235.100


Enrico Bartolini


ITA


8


Taipei


26 feb


road


 

Autore: Franco Anichini

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>