Cronaca — 17 maggio 2006

14 mag Praga, Cze


La migliore della settimana era senza dubbio la maratona della magnifica capitale cecha, nella quale si sono infatti dati convegno oltre 3000 partecipanti provenienti da 56 nazioni diverse.
Sul piano agonistico dominio africano, con vittoria del keniano del Bahrein Shami Mubarak (2:11.11) su David Kemboi (2:11.42) e Joseph Ngeny (2:13.57). In campo femminile successo della russa Alina Ivanova, una cliente difficile per tutti ai prossimi campionati europei, col bel tempo di 2:29.20, davanti a Caroline Kwambai (2:31.08) e Caroline Cheptanui (2.31.10)
Moltissimi gli italiani presenti, giustamente attratti anche dal fascino della città d’oro, fra i quali si è messo in evidenza Silvio Trivelloni, decimo al traguardo in 2.22.30


14 mag Gutemberg, Mainz, Ger


Una diecina di maratone erano in programma in Germania fra sabato e domenica, e fra queste alcune piuttosto importanti.
A Magonza si celebrava l’invenzione della stampa con la maratona dedicata a Gutemberg, vinta con un buon tempo dall’ucraino Andrei Naumov (2:13.56) davanti a Elisha Sawe (2:18.13). La romena Maria Magdalena Teodorascu ha conquistato la prova femminile col tempo di 2:43.05 sulla turca Lale Ozturk (2:48.59).
A Wurzburg la pattuglia keniana ha reso del tutto evidente qual’era il suo maggior interesse dividendo fraternamente i premi, Simon Loywapet e Eliud Kurgat giunti a braccetto in 2:16.01.
L’ucraina Olga Nevkapsa ha vinto fra le donne in 2:39.57


14 mag Lille-Lens, Fra


I campionati nazionali di maratona, non solo da noi, hanno ormai perso d’interesse e raramente forniscono risultati significativi in relazione al movimento di una Nazione. A questa regola non è sfuggito neppure il campionato francese, vinto domenica dall’esordiente Mohamed Reziga in 2:20.39, svantaggiato anche dal caldo, che ha preceduto di soli tre secondi una vecchia conoscenza dei nostri ultra-maratoneti, Pascal Fetizon, il miglior centista di Francia. Non è dato sapere se sarà presente al prossimo campionato europeo (16 giugno a Torhout), ma è certo che ha fornito una notevole prova d’efficienza. L’ex russa Svetlana Pretot ha vinto il titolo femminile in 2:43.39


14 mag Mrt de la Meuse, Visè, Bel


Campionato nazionale anche per il Belgio a Visè, dalle parti di Liegi, e discreto risultato per Eric Gerome (2:17.14) che ha lottato fino all’ultimo con Gino van Geyte (2:17.21). La prova femminile è andata all’etiope Alemitu Bekele (2:49.41), mentre Veerle d’Haese ha riportato il titolo femminile in 2:51.29

Autore: Franco Anichini

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>