Cronaca — 20 settembre 2009

L’ultima tappa De ‘Le Colline di Napoli‘ non ha cambiato il volto alla classifica generale, ma ‘ha tentato di farlo’. Posillipo ha accolto gli atleti con una giornata quasi di sole. Dopo una notte vissuta sotto la pioggia, la splendida Collina Napoletana si è proposta quasi al meglio, per permettere a tutti gli atleti partecipanti di poter correre i 10 km esatti del tracciato (ondulato, manco a dirlo) in modo tale, magari, da poter almeno tentare di migliorare ogni singola classifica personale, di categoria o generale che fosse.


Per la vittoria generale, sia in campo maschile sia in campo femminile, nessun pathos, nessun dubbio. Abdelkebir Lamachi vince la terza e conclusiva tappa, dovendo però faticare un po’ di più visto che Abdelhadi Ben Khadir (dopo un inizio disastroso a capodimonte) ha reagito benissimo, tanto da condurre per buona parte di tappa, ammainando le velleità di vittoria nella terza prova solo ad 1 km dal traguardo. Vittoria di tappa quindi per Lamachi (Atl. Capua) in 31’32’, con Ben Khadir a soli 11′.


Notevole il distacco subito dagli inseguitori, che però hanno dato vita ad un bellissimo confronto tra loro. Paolo Ciappa (Riccardi Milano) le ha tentate tutte per staccare Gennaro Varrella, al fine dell’assegnazione della quarta posizione. Tranquillo, invece, Peppe Soprano (Monteliletto Team Runners) ha controllato il duo, forte di una condizione fisica invidiabile, andando a chiudere di nuovo terzo (così come terzo è stato nella classifica generale). Il tentativo di Ciappa è riuscito solo a metà, giungendo al traguardo con 13′ di vantaggio su Varrella. Questo in luogo dei 61′ che sarebbero serviti allo scopo. In sequenza, dalla sesta alla decima posizione della classifica generale: Gianluca Piermatteo, Rodolfo Di Domenico, Maurizio Lorenzetti, pasquale castaldo e Giuseppe Bianco.


La tappa al femminile non ha offerto grossi spunti agonistici. Le primissime donne al traguardo sono state anche le stesse che hanno dominato la classifica generale. Denise Lorenzetti (a poco più di un mese dalla sua prossima Maratona) ha pensato bene di non strafare, anche perché Ana Nanu (Gabbi Bologna) ha, a sua volta, gestito in serenità la sua seconda posizione generale. Arrivo in contemporanea nella pista del Virgiliano: a sintesi di una bella amicizia che c’è tra loro e della voglia di godersi l’ultimo appuntamento, senza faticare più di tanto.


Il confronto per la migliore Campana in gara è stato vinto da Bruna Santelia. Sempre pochi secondi prima di Consuelo Ferragina, nelle prime due tappe, e pochi secondi anche a Posillipo (per la precisione 5′). La portacolori del Montemiletto Team Runners e quella della Napoli Run hanno dimostrato di saper correre e di sapersi gestire, nonostante siano entrambe molto giovani. Dall’alto della sua esperienza invece, in quinta piazza, la neo campionessa del mondo di maratona over 45: Annamaria Caso. A seguire, nella classifica generale: Mena Febbraio (Stufe di Nerone), Gioconda di Luca (ErcoSport), Mara Antongiovanni (Fortissima over 50 del G.S. Lammari), Ela Stabile (Napoli Run) e Lucia Avolio (Napoli Nord Marathon).


Le Colline di Napoli, alla sua settima edizione, conferma di essere una bella gara a tappe. La RuNaples ha messo in campo i suoi uomini, la sua duttilità organizzativa e la sua voglia di ben figurare. Riuscendoci al meglio.


nella foto, di Alessandro Ponticelli: Denise Cavallini

Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>