Cronaca — 11 giugno 2007

La manifestazione  ha visto una folta e qualificata partecipazione: al nastro di partenza circa 100 atleti e atlete provenienti maggiormente dalle regioni limitrofe, ma anche da altre regioni. La stessa è stata impreziosita dall’interevento dell’Esercito Italiano che ha provveduto a  collocare un gonfiabile sulla linea del traguardo.
La gara, ancora una volta, si è svolta sotto la pioggia che, comunque, non ha  fermato atleti e atlete che hanno portato a termine la gara.
A causa della pioggia stessa e del carente organico di giudici di gara inviati dalla Fidal (appena 2!) si è andati purtroppo incontro ad un  inconveniente molto comune in questi casi: poiché all’inizio della gara era previsto, per dare soprattuto modo al pubblico presente di gustarsi la gara, un circuito di 1350 metri da ripetersi per tre volte, è successo che molti ne hanno fatto 4 mentre alcuni ne hanno fatti tre. Ciò all’arrivo ha scatenato le giuste ire di chi si sentiva giustamente danneggiato e poco ci è mancato che qualcuno degli organizzatori venisse linciato.
L’ho già fatto personalmente, ma voglio approfittare dell’occasione per chiedere scusa a tutti.
Questo ‘incidente’ non ha certamente falsato la gara nelle prime 10 posizioni visto che gli atleti pìu forti  hanno fatto tutti quattro giri.
Alle spalle del vincitore si sono classificati rispettivamente GAETA Cristian della società S.M. Esercito Smedar e Squitieri Adolfo della società International Securiy Service mentre  VONA Francesco dell’Atl.Isaura Valle dell’Irno e PAZIENZA Pasquale di Acquaviva delle Fonti si sono classificati al 4° e  5° posto.
E’ stata comunque una gara di grande spessore tecnico visto che il vincitore ha tagliato il traguardo, dopo aver percorso 10,7 km, con il tempo di  32′ 29′.
 Per le donne, che dovevano percorrere 5,4 Km,  la vittoria è andata a  BIANCO Faustina, già vincitrice lo scorso anno,  della società Alteratletica Locorotondo mentre 2^ e 3^  si sono classificate rispettivamente LABIANCA Francesca di Acquaviva delle Fonti  e MARTINO Maria Rosaria di Lauria.
In qualità di organizzatore non mi ritengo molto soddisfatto della  riuscita della manifestazione  visto che, al di là dell’ ‘incidente tecnico’ che può sempre capitare, ancora una volta si è dovuta  registrare l’insensibilità e la scostumatezza della popolazione poichè a dispetto degli inviti  dei volontari collocati ai vari bivi, il percorso durante lo svolgimento della gara è stato invaso da moltissime auto che hanno messo a rischio l’incolumità degli atleti.
Mi voglio anche congratulare con quell’atleta in completa tenuta rossa che ad un certo punto a pensato bene di prendere una scorciatoia. Bella dimostrazione di spirito sportivo!
Non è con questi atteggiamenti che si favorisce la crescita dello sport dilettantistico e  la promozione turistica del territorio.
Un particolare ringraziamento voglio formulare ai moltissimi volontari che hanno prestato la loro opera senza dei quali nessuna manifestazione si potrebbe tenere.


 


Gennaro Ielpo – presidente Atletica Amatori Lauria

Autore: Gennaro Ielpo

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>