Atletica News — 15 maggio 2014

runcardUn nuovo progetto, che ha l’obiettivo di rendere corpo unico, vera e propria community, tutti coloro che si riconoscono nei valori della corsa. Nasce RUNCARD, l’iniziativa promossa dalla FIDAL e destinata a dare risposte, informazioni, servizi, a quanti hanno scelto il correre come strumento per migliorare il proprio stile di vita. Lo dice l’Istat: sono milioni, gli italiani che affrontano l’appuntamento, spesso quotidiano, con la corsa, vivendolo come momento irrinunciabile della giornata. Uomini e donne che (la battuta circola da un po’) fanno atletica “inconsapevolmente”, e che cercano sostegno, principalmente sul web, su una serie di temi riconducibili allo star bene.

Oggi, nel corso della presentazione della XXXIV edizione del Golden Gala Pietro Mennea, il presidente federale Alfio Giomi ha consegnato un facsimile della tessera RUNCARD all’uomo che più di ogni altro, nel nostro paese, incarna l’ideale del corridore di successo: Stefano Baldini, il campione olimpico di maratona (oro ad Atene 2004), che in una delle sue tante vite (per l’atletica oggi è soprattutto il DT delle squadre azzurre giovanili) è anche scrittore di successo, ovvero dispensatore di consigli per coloro che scelgono di “convertirsi” alla corsa su strada.

La RUNCARD consentirà a coloro che la sottoscriveranno (l’adesione avverrà principalmente via web) di accedere ad un ampio e qualificato portafoglio di servizi, ma soprattutto di entrare in una grande comunità: l’unione di coloro che si riconoscono nel vivere bene grazie alla corsa. La RUNCARD, come annunciato dal presidente Giomi, verrà diffusa già prima della fine del 2014, e sarà valida per tutto il corso del 2015. Tra i servizi di cui si è parlato in anteprima questa mattina (tuttora in via di definizione), spiccano l’accesso a condizioni di favore a strutture che si occupano di tutela sanitaria e consigli qualificati – ma di facile comprensione – su alimentazione, allenamento, traumatologia. E tante altre cose ancora.

ufficio stampa fidal

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>