TuttoCampania — 11 gennaio 2015

san giuseppe  “III Maratonina città di San Giuseppe Vesuviano”

Gara OPES di km 10, organizzata dall’A. S. D. Atletica San Giuseppe sport cultura solidarietà del Presidente Arcangelo Ambrosio.

Percorso cittadino, asfaltato con qualche tratto in basalto e chiuso al traffico.

Sotto una leggera pioggerellina, 550 atleti hanno preso il via in questa III maratonina città di San Giuseppe Vesuviano.

In un clima ideale, tra due ali di folla festante, dopo aver reso omaggio al grande Pino Daniele sulle note di “Napule è”, è partita la gara.

Al passaggio del 4° km un quadretto al comando, formato da Barretta, Lamachi, Bassano, Landi Marco. Seguiti a pochi secondi da Sateriale e da uno sfortunato Morad El Mourid coinvolto in una rovinosa caduta che gli ha condizionato l’intera gara.

La competizione in rosa vedeva Annamaria Vanacore e Francesca Palomba procedere appaiate, seguite a pochi secondi da Filomena Palomba. A seguire Forgione, Saccomanno, Colantoni.

In un clima di festa e sostenuti a gran voce dai cittadini di San Giuseppe, la marea variegata di atleti, passa a ritmo incessante.

Ma passando all’epilogo della gara, questa III maratonina se la aggiudica, con un attacco secco sferzato negli ultimi 2 km, l’olimpionico Abdelkebir Lamachi (International Security Service) col tempo di 32,25. Seconda piazza per il mitico Antonello Barretta (Atl. Vis Nova) col tempo di 32,36, terza piazza per il forte e tenace Francesco Bassano (Pod. S. Giov. A Piro G. di Policastro) col tempo di 32,51. A seguire Landi, Sateriale, Morad.

Stessa cosa dicesi per la gara in rosa dove, con un’azione di forza nell’ultimo km, la forte ed emergente Francesca Palomba (Centro Ester Napoli) si aggiudica il primo gradino del podio col tempo di 39,04. Seconda piazza per l’immensa Annamaria Vanacore (Atl. Scafati) col tempo di 39,39 terza piazza per Filomena Palomba (Centro Ester Napoli) col tempo di 40,21. A seguire Forgione, Saccomanno, Colantoni.

Il podismo non finisce mai di stupirmi! Oggi sono stato testimone dI un altro gesto di straordinaria amicizia e sano agonismo sportivo. Difatti, due atlete, Imma Capasso e Michela Auricchio, si sono date battaglia fino all’ultimo metro e dopo l’arrivo, erano così stremate, che sono state soccorse. Subito dopo però si sono abbracciate commosse, scusandosi a vicenda del proprio atteggiamento competitivo.

Non è facile trovare in altri sport una simile lealtà e amicizia. Grazie ragazze! Grazie di cuore.

Ottima l’organizzazione per il gradito ristoro e i ricchi premi offerti.

Oggi ringrazio particolarmente il Presidente Arcangelo Ambrosio e tutto il suo enturage per la presenza dei servizi igienici chimici.

Prima di chiudere sono felice di estendere un grosso ringraziamento al Bar/Pasticceria “f.lli Caldarelli” e nella fattispecie Nando, che oggi ha deliziato me e Marilisa con zeppole e fagottini alla mela, semplicemente meravigliosi.

aldo cavuoto

Da San Giuseppe Vesuviano per Podistidoc Aldo Cavuoto

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>