TuttoCampania — 21 novembre 2012

La notte è trascorsa accompagnata da una pioggia persistente, a tratti  intensa. Non ho dormito profondamente e per questo credo che non farò una buona  gara, fra poco a Baiano. Mi gusto il caffè ripensando alla descrizione del
percorso. Pare sia abbastanza veloce! Con questo insperato ottimismo parto per  Capua, mi aspettano Angelo e Riccardo, andiamo insieme a Baiano  ….. “e da loro  avrò maggiori informazioni”, penso. Arrivo ma Angelo non c’è, dorme ancora.  Sarebbe logico rimanerci male ma, stranamente, non ci faccio caso, lo aspetto  serenamente, non posso andare alla festa con animo indispettito. Durante il  viaggio le informazioni  disattendono le speranze “il percorso è duro”, afferma  deciso Angelo. Ancora una volta, stranamente, non provo nessuna sensazione,
“salite o non salite, oggi sarà festa”. Al ritrovo nella piazza centrale sono  già arrivati  tanti dei 700 atleti iscritti. I primi che incontro sono dell’ Atletica Caivano poi Francesco, dell’Atletica Giugliano, ormai solitamente  presenti ad ogni gara. Mi viene incontro Ismail … come sono felice di  rivederlo. Poi Gennaro, poi Alessandro poi ….l’immancabile Maurizio con cui  prendo un caffè nel vicino bar.  Più in là c’è Francesca con la preziosa  tracolla che custodisce l’oggetto delle nostre bramosie: la macchina  fotografica. Per la gara l’organizzazione ha coinvolto il top, c’è Marco e la  coppia Elena e Pasquale. Il fischio dell’adunata è vigoroso, sono alla  partenza. Via, partiamo. Sono molto dietro, vedo allungarsi davanti a me un serpentone colorato. Nemmeno 1 km e sono alla 1° salita, mi accorgo di non  essere l’unico a soffrire. Prossimo al 3° km, mentre sono ancora impegnato con  l’interminabile salita, il suono forte ed intenso della sirena dell’auto  apripista mi fa tornare lucido. Ci spostiamo su una sola corsia. Alla testa  degli atleti che stanno già tornando vedo Ismail, è concentrato e velocissimo .. e non certamente perché è in discesa! Quando vi giungo io,  finalmente, dò
tutto quello che ho, faccio vari sorpassi e la cosa mi galvanizza. In  prossimità dell’intergiro scorgo Francesca che sta scattando foto; la fa anche  a me. Mi sento protagonista e l’urlo della ultras Elena, che mi giunge forte e  nitido, completa la gradevolissima sensazione. Ormai vado veloce, lì avanti  distinguo Riccardo, lo raggiungo e, senza gioia, lo supero. Intravvedo anche  Angelo ma, pur avvicinandolo, non ho la forza per superarlo. Sono al 7° km e  nuovamente sento la sirena dell’apripista …. Questa volta il primo non è Ismail  ma Antonello Landi. Non riesco a vedere, malgrado l’attenzione che ripongo  nello sguardo, i suoi piedi a terra … “quest’atleta vola”, rifletto. Arriva  Ismail, ormai 2°. Al mio saluto non sento risposta ma colgo un accenno di  sguardo … non di più, forse perché è una questione di istanti. Al mio turno di  percorrere la stessa discesa incrocio Emilia, mi pare che sia di fianco a  Franco e poi vedo Mimma, loro stanno lottando duramente con la salita e credo  che stiano raschiando il fondo della loro riserva di energia. Le incoraggio  dandogli appuntamento all’arrivo. Ormai Angelo è nel mirino ma anche il  gonfiabile, non mi pare il caso di andarlo a prendere e così percorro più o  meno al suo ritmo questo ultimo centinaio di metri. Archiviato il momento
agonistico la festa riprende seppur con connotati diversi. I commenti sulla  gara, sul percorso, sull’organizzazione sono tutti positivi e occupano il tempo  di qualche minuto. Il resto è tutto dedicato al divertimento, a quelle nostre
genuine risate tra amici, al piacere di stare insieme. Ma una domanda pian  piano comincia a tenere banco: “dove ci vediamo domenica prossima”?

Autore: Aldo Martucci.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>